Allacciate le cinture (2014)
Smetto quando voglio (2014)
Winter Sleep (2014)
Stratos (2014)
Beloved Sisters (2014)
Il ricatto (2013)
Padre vostro (2012)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Belgio

L'altro cinema belga

10/05/2010 - Il cinema fiammingo da qualche tempo rivendica per se stesso il ruolo di altro cinema belga, e il raccolto di Cannes 2009 non ha fatto che rinforzare questa asserzione. Con La Merditude des Choses [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
, selezionato per La Quinzaine des Réalisateurs, Felix Van Groeningen ha sapientemente alimentato questa voce pedalando spavaldamente all'aria aperta sulla Croisette con gli attributi al vento, attorniato dai suoi attori. Come per non smentire la reputazione dell'irriverenza belga, affibbiata ai baschi dei Paesi Bassi dai tempi di C’est arrivé près de chez vous. Ovviamente, il film non aveva alcun bisogno di questa simpatica sortita, tanto il suo tono, il suo universo e i suoi personaggi sembrano calibrati per soddisfare il capitolato del film belga: un duo composto di surrealismo e di socialismo, triplicato da un alcolismo più che mondano. Ma il raccolto di Cannes ha anche permesso di svelare un lato meno folle, più contemplativo della produzione fiamminga, con Lost Persons Area [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Altiplano [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, tutti e due selezionati per la Semaine de la Critique.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In cima al box office

Con La Merditude e Altiplano, il cinema fiammingo ha partorito due mostri da festival che, a un anno di distanza, sono ancora in giro. Le Monde, d'altronde, ancora qualche mese fa titolava su « la fierezza ritrovata del cinema belga fiammingo ». Questa fierezza deriva anche dall'incredibile dichiarazione d'amore del pubblico fiammingo al suo cinema. Nel 2008, Erik Van Looy rivoluzionava il box office belga col suo thriller Altiplano [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, che attrasse non meno di 1.150.000 spettatori, un record in tutte le categorie. Già si sapeva che il pubblico fiammingo amava i suoi film, i recenti successi di Zaak Alzheimer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Windkracht o Ben X [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
l’avevano confermato, ma l'ampiezza del fenomeno Loft ha sorpreso tutti, tanto più che il film non è quasi stato distribuito in Vallonia! E malgrado tutte le previsioni, l'anno 2009 ha quasi eguagliato le cifre record del 2008 e avrebbe anche potuto sorpassarle se non ci fossero state le condizioni climatiche estreme di fine d'anno. E' tanto più significativo che il 2008 non abbia beneficiato di un peso massimo come Loft a dopare i suoi risultati. E' dunque La Merditude che ha sorpreso tutti raccogliendo 425.000 spettatori, seguito da Dossier K (il seguito di Zaak Alzheimer, uscito a fine anno), con 220.000 ingressi. Il cinema fiammingo rappresentava così il 10% del mercato in Belgio e, più impressionante ancora, dal 15 al 20% sul mercato fiammingo, che è un tasso molto buono su scala europea.

La diversità…

Gli eccellenti risultati si spiegano con il numero di film che hanno convinto le folle. Questa ripartizione degli ingressi su numerose produzioni illustrano la diversità del cinema fiammingo di oggi. I film per bambini occupano un posto non trascurabile, essenzialmente sono delle « saghe » prodotte da Studio 100 (quest'anno Het Geheim van Mega Mindy, 185.000 ingressi ; Plop en de Kabouterbaby, 100.000; Anubis en de Wraak Van Arghus, 66.000). Ancora una volta, ciò riguarda solo il pubblico di lingua olandese, e i giovani fiamminghi ad ogni vacanza scolastica si riversano in massa su questi prodotti di largo consumo. L’anno 2009 ha anche permesso di offrire una bella vetrina a dei giovani autori come Geoffrey Enthoven (Over the Hill Band [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Pieter Van Hees (Dirty Mind [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) o ancora Dorothée Van den Berghe (My Queen Karo), o di celebrare il ritorno dell'eroe del box office, Stijn Coninckx, che si è messo alla prova in francese con Sœur Sourire. Il cinema fiammingo si arricchisce anche di numerose coproduzioni, nelle quali si impegna in primo luogo con il suo partner « naturale » francofono. L’anno 2009 ha visto nascere numerose coproduzioni con la parte meridionale del paese, che sia il pazzo Panique au Village [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
(presentato a Cannes), il faraonico Mr Nobody [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
, lo straziante Le Jour où Dieu est parti en voyage [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, o ancora l’ufo dell'anno, Les Barons [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
, grande successo del box office belga-francofono. Questa espansione delle co-produzioni è incoraggiata dal partenariato stabilitosi tra il Vlaams Audiovisueel Fonds e il Centre du Cinéma et de l’Audiovisuel de la Communauté française de Belgique, così come dall'ampliamento del fondo regionale Wallimage a Bruxelles (con la linea di investimento Wlalimage/Bruxellimage), ormai aperto alle produzioni fiamminghe di Bruxelles.

Seguite questa stella

Quest'anno, la selezione per la Quinzaine di Little Baby Jesus of Flandr [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gust Van den Berghe non dovrebbe passare inosservata, e costituisce la logica successione a quella di La Merditude. Little Baby Jesus è l'adattamento di una pièce teatrale del 1924 ben conosciuta nelle Fiandre. Il film adotta la forma di un un racconto di Natale: tre mendicanti decidono di cantare a Natale per raggranellare il poco denaro che serve loro per bere e mangiare. In balia delle loro peregrinazioni, si perdono nella foresta, dove rivivono la natività… Gust Van den Berghe si è appropriato di questo materiale tradizionale, che ha scelto di rivisitare in una maniera radicale, in particolare affidando la maggior parte dei ruoli a degli attori affetti da sindrome di Down. Bisogna anche notare che il film, girato in bianco e nero, in realtà è il progetto di fine corso di studi del giovane regista. E già da qui si sente nascere il culto…

Intervista veloce con Tomas Leyers (Minds Meet), produttore di Little Baby Jesus of Flandr e Lost Persons Area

« La selezione di Lost Persons Area ha contribuito a mettere il film sotto i riflettori della scena internazionale, e mi ha permesso di incontrare numerosi registi e produttori. Questa nuova selezione mi sorprende forse ancor di più, e mi conforta nella mie scelte editoriali in veste di produttore. La scoperta di Little Baby quand'era allo stato di progetto mi ha provocato uno choc, uno choc estetico che ho voluto condividere con il pubblico, ed è questo che motiva il mio lavoro di produttore. Ho l'impressione che gli artisti fiamminghi oggi condividano una specie di perseveranza artistica. Il Belgio è un paese surreale, che rimette quotidianamente in discussione il nostro buon senso. Ciò crea un ambiente incredibilmente creativo. Noi abbiamo la possibilità di poter sperimentare liberamente, di poter esplorare il nostro background culturale senza inibizioni, senza la zavorra del peso delle tradizioni. Di pari passo con i nostri coreografi, i nostri artisti visivi o i nostri registi teatrali, i nostri registi osano e innovano.”

Aspetti chiave

Popolazione : 10.666.866
58.96% Abitanti delle Fiandre, e 40.36% abitanti di lingua Francese.
Ingressi : 21.922.504
Numero di schermi : 491
Quota di mercato dei film di cassetta: 10% (Film fiamminghi, dal 15 al 20% nelle Fiandre)
Numero di film prodotti: 39 incluse 30 coproduzioni (inclusi film in lingua Francese)

Box office 2009

1. The Misfortunates, Felix Van Groeningen, 450,300 ingressi
2. Dossier K, Jan Verheyen, 408,176 ingressi
3. Loft, Erik Van Looy, 250.000 ingressi (distribuito nel 2008). Ingressi complessivi 2008-2009: 1,194,434
4. The Secret of Mega Mindy, Matthias Temmermans, 184,335 ingressi
5. S&M Judge, Erik Lamens, 120,105 ingressi
6. Luke and Lucy & The Texas Rangers, Wim Bien e Mark Mertens, 102,630 ingressi

Newsletter

Stockholm University of the Arts

Follow us on

facebook twitter youtube vimeo rss

banner asbp