email print share on facebook share on twitter share on google+

SAN SEBASTIAN 2011 Concorso

Una madre coraggio in Sangue do meu sangue

di 

Una madre coraggio in Sangue do meu sangue

Il regista portoghese João Canijo (ex aiuto regista di Manoel de Oliveira, Alain Tanner e Wim Wenders, fra gli altri) ha portato in concorso al Festival di San Sebastian Sangue do meu sangue [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
: un solido dramma su una famiglia portoghese di oggi con protagonista una donna forte, tematica ricorrente in diverse opere in concorso quest'anno alla manifestazione basca. Il film ha vinto ieri sera il premio Otra Mirada di TVE, uno dei premi non ufficiali del festival.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ambientata in un quartiere periferico di Lisbona, la pellicola esplora i differenti rapporti sociali e vitali di un nucleo familiare che ruota attorno a Marcia (Rita Blanco), madre coraggio completamente dedita alla famiglia, tra situazioni critiche, emarginazione sociale, solitudine e relazioni sordide che minacciano di distruggerla.

Di una fattura visiva impeccabile, il film spicca per una regia che offre abbondanti piani sequenza e un miscuglio di scene parallele, ma di tematica opposta, che in alcuni momenti ricorda La Soledad [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jaime Rosales. Un altro aspetto tecnico rilevante è l'uso del suono. Ambientato durante i Mondiali di calcio in Sudafrica, la radio, il rumore delle macchine e della televisione sono una costante nelle due ore e un quarto di film.

Sangue do meu sangue rientra in un progetto audiovisivo più ampio che comprende un documentario, Trabalho de Actriz, Trabalho de Actor, in cui si descrive il processo di costruzione della sceneggiatura e dei personaggi, portato avanti per due anni da João Canijo e dagli attori grazie all'aiuto dei produttori. Questo lavoro servirà anche come materiale pedagogico nelle scuole di cinema.

Prima di San Sebastian, questa produzione di Pedro Borges per Midas Filmes era stata presentata al festival di Toronto e proseguirà il suo percorso festivaliero a Rio e Busan. L'uscita in Portogallo è prevista per il 6 ottobre.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.