email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Spagna

Malaga presenta un programma ampio e variegato

di 

- I film di Rodrigo Sorogoyen, Alejandro Marzoa, Jorge Algora e Gabi Ochoa completano la Sezione Ufficiale in concorso del festival di Malaga, che lancia la nuova finestra Málaga Premiere

Malaga presenta un programma ampio e variegato

Ieri, lunedì 8 aprile, è stato presentato a Malaga il programma completo della 16ma edizione della principale manifestazione cinematografica dedicata esclusivamente alla produzione spagnola, il Festival di Malaga. Cinema Spagnolo, che si terrà dal 20 al 27 aprile.

La Sezione Ufficiale in concorso si compone di dodici lavori, di cui se ne conoscevano già otto (leggi la news). Tra i quattro nuovi titoli annunciati, spicca Stockholm (foto), un progetto molto piccolo diretto da Rodrigo Sorogoyen e scritto dallo stesso cineasta con Isabel Peña. Javier Pereira e Aura Garrido sono protagonisti di questa storia ispirata a opere come Niente da nascondere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
Io sono l'amore [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luca Guadagnino - regista
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il regista galiziano Alejandro Marzoa firma Somos gente honrada [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, una produzione di El Terrat e Vaca Films, descritta come "una commedia deliziosa che parla di gente che attraversa situazioni un po' straordinarie". Completano la competizione ufficiale la coproduzione ispano-argentina Inevitable, di Jorge Algora, e la commedia El amor no es lo que era, opera prima di Gabi Ochoa, che chiuderà anche la manifestazione sabato 27 aprile. Fuori concorso sarà proiettato il settimo lungometraggio di Mariano BarrosoTodas las mujeres.

Quest'anno debutterà una nuova sezione non competitiva, denominata Málaga Premiere, che, secondo il festival, è "aperta a diverse tematiche, sguardi e stili" ed è “complementare alle proposte della Sezione Ufficiale”. Come sempre, la programmazione della manifestazione conta anche le sezioni Zonazine, Animazine, Territorio Latinoamericano, competizioni di documentari e corti, la Cosecha del año, Cinefórum, Ventana TV, Videocreación e omaggi dedicati a José Coronado, Sara Bilbatua, Álex de la Iglesia e Manuel Martín Cuenca.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.