email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Slovacchia

Un nuovo film festival slovacco punta i riflettori sul cinema al femminile

di 

- Il Park Film Fest volge lo sguardo al cinema delle donne e al suo modo di descrivere il mondo, e porta alla luce i talenti emergenti tra le fila degli studenti europei

Un nuovo film festival slovacco punta i riflettori sul cinema al femminile
Raw di Julia Ducournau

Non è passato molto tempo da quando l’Art Film Fest, il festival slovacco di maggiore durata, ha abbandonato la location di Trenčianske Teplice (leggi la news); ma la città termale, storica sede del film festival, ha mantenuto viva la sua tradizione con un primo tentativo, l’anno scorso, di riorganizzare un evento. Dopo vari ritocchi, la trasformazione è completata, e oltre a mantenere l’idea originale di dar luce e premiare i film di scuola nella competizione Great Expectations (quest’anno estesa ai talenti europei, oltre a quelli cechi e slovacchi), si è deciso di puntare più in alto. Il festival, che prende il nome di Park Film Fest, rimane nell’ottica di dar voce alle diversità e alle differenze, ma assume anche un’altra prospettiva, quella dei film diretti da donne.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I programmatori hanno deciso di far parlare le donne per mostrare come sta cambiando il cinema al femminile e come questo rifletta il mondo. Il concorso d’apertura, il Through Her Eyes, presenterà il dramma Park [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sofia Exarchou
scheda film
]
di Sofia Exarchou, su una generazione perduta di greci, Little Harbour [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Iveta Grófová
scheda film
]
di Iveta Grófová, vincitore dell’Orso di cristallo, l’anomalo film di formazione Raw [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Julia Ducournau
scheda film
]
di Julia Ducournau, The Fits [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Anna Rose Holmer, sviluppato alla Biennale College Cinema di Venezia e la dramedy israelo-francese In Between [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maysaloun Hamoud
scheda film
]
di Maysaloun Hamoud. La nuova edizione prevede anche due sezioni parallele dedicate all’industria cinematografica di nazioni poco rappresentate nelle sale slovacche; quest’anno sarà la volta di Brasile e Catalogna.

Il Park Film Fest renderà omaggio al regista polacco Krzysztof Zanussi, al ceco Ondřej Trojan e alla documentarista slovacca Zuzana Piussi. Zanussi terrà anche una master class insieme al documentarista Marek Šulík, mentre il produttore e sceneggiatore polacco Wiktor Piatkowski e il regista e produttore polacco Ivan Ostrochovský (Koza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ivan Ostrochovský
scheda film
]
) si confronteranno con i cineasti emergenti nel parallelo Park Panel, conducendo “un evento catalizzatore di regia e produzione” che si concentrerà sul processo di creazione. Piatkowski preparerà inoltre un workshop su come strutturare un film, una serie o una carriera nell’industria del film.

Il Park Film Fest si terrà dal 23 al 26 giugno a Trenčianske Teplice, in Slovacchia.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.