email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Grecia

L’Athens International Film Festival si prepara per la sua 23esima edizione

di 

- I registi francesi Robin Campillo e Claire Denis saranno al centro di eclettiche retrospettive in un festival che vedrà una competizione europea agguerrita

L’Athens International Film Festival si prepara per la sua 23esima edizione
L'altro volto della speranza di Aki Kaurismäki

Con un’ampia selezione delle migliori scoperte del circuito del festival, insieme a una vasta gamma di beniamini del box-office e favoriti al red carpet, l’Athens International Film Festival si prepara per la sua 23esima edizione (20 settembre-1 ottobre). Con Wonderstruck, straordinario candidato alla Palma d’oro di Todd Haynes, e L’altro volto della speranza [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Aki Kaurismäki
scheda film
]
, agrodolce vincitore dell’Orso d’argento di Aki Kaurismäki, in testa al suo programma ecclettico, quest’anno il festival accende i riflettori sui registi francesi Robin Campillo e Claire Denis, mentre l’eccezionale visione di John Huston verrà messa in risalto attraverso una selezione di 11 titoli dalla filmografia del maestro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I pezzi grossi come Happy End [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Michael Haneke
scheda film
]
 di Michael Haneke (Francia/Austria/Germania), Chiamami col tuo nome [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Luca Guadagnino
scheda film
]
di Luca Guadagnino (Italia/Francia/Brasile/Stati Uniti), Mother! di Darren Aronofsky (Stati Uniti) e Loveless [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andrey Zvyagintsev
scheda film
]
di Andrey Zvyagintsev (Russia/Francia) verranno proiettati insieme ad assi del festival come The Florida Project di Sean Baker (Stati Uniti) e You Were Never Really Here [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Lynne Ramsay
scheda film
]
di Lynne Ramsay (Regno Unito), mentre la sezione Special Screenings vedrà la proiezione di film cult come Donnie Darko di Richard Kelly e Narciso nero di Michael Powell e Emeric Pressburger in spettacolari versioni restaurate.

In quello che si presenta come un programma principale con una competizione europea agguerrita, il premiato al Sundance Axolotl Overkill [+leggi anche:
trailer
intervista: Helene Hegemann
scheda film
]
 (Germania) e Sicilian Ghost Story [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
 (Italia/Francia/Svizzera), il proiettato a Cannes Ava [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Léa Mysius
scheda film
]
 (Francia), il candidato a Venezia Foxtrot [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Samuel Maoz
scheda film
]
 (Israele/Germania/Francia), il partecipante al Berlinale Forum My Happy Family [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nana Ekvtimishvili, Simon …
scheda film
]
 (Germania/Georgia/Francia) e il vincitore a Locarno Three Peaks [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jan Zabeil
scheda film
]
 (Italia/Germania) saranno messi in competizione con film americani e giapponesi che si contendono il Golden Athena (accompagnato da €2.000), un premio che in passato hanno meritato film come Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola e '71 [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Yann Demange
scheda film
]
di Yann Demange.

Il talento locale avrà la possibilità di distinguersi attraverso i Premi alle Migliori Rivelazioni, distribuiti annualmente ai nuovi registi e attori, insieme ai Premi per la Miglior Fotografia (dotato di €2.000), la Miglior Regia e la Migliore Interpretazione nella categoria cortometraggi.

(Tradotto dall'inglese da Giulia Gugliotta)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.