email print share on facebook share on twitter share on google+

PREMI Austria

The Best of All Worlds vince il Romy del miglior film austriaco

di 

- La 29a edizione dei premi della televisione e del cinema austriaci ha visto Elyas M'Barek aggiudicarsi il suo secondo Romy come attore preferito dal pubblico

The Best of All Worlds vince il Romy del miglior film austriaco
Jeremy Miliker col suo premio del Miglior debuttante sullo schermo per The Best of All Worlds (© APA/SepaMedia/Picturedesk)

La 29a edizione dei Romy della televisione e del cinema austriaci, organizzata dal quotidiano Kurier e l’emittente pubblica ORF, si è tenuta come sempre in due tempi: dapprima i Romy detti dell’Accademia, attribuiti la settimana scorsa da una giuria di giornalisti specializzati, poi i Romy del pubblico, assegnati durante una serata di gala lo scorso weekend.

Il Romy più importante è andato al film The Best of All Worlds [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Adrian Goiginger. Tra i vincitori noti al pubblico internazionale, si possono citare il capo operatore Christian Berger, ricompensato per la fotografia di Happy End [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Michael Haneke
scheda film
]
di Michael Haneke, di cui è un collaboratore abituale (Berger ha filmato La pianista, Niente da nascondere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
e il film impalmato a Cannes Il nastro bianco [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
). Da notare anche che il cineasta premio Oscar e Palma d’oro Volker Schlöndorff ha ricevuto il premio della miglior regia TV per il suo primo telefilm poliziesco, Der namenlose Tag.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In questo anno che segna l'80° anniversario della nascita di Romy Schneider, musa ispiratrice di questi trofei (che raffigurano la sua silhouette in La Piscine), le donne sono state celebrate in particolar modo. Il Romy di platino del pubblico ha premiato l'attrice Iris Berben. Sempre da parte del pubblico, l'attore Elyas M'Barek ha ricevuto il suo secondo Romy, per Suck Me Shakespeer 3 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bora Dagtekin, numero 1 della classifica austriaca 2017 con oltre 500.000 spettatori, e campione d’incassi anche in Germania, con oltre 6 milioni di spettatori.

Tutti i vincitori dei Romy cinema 2018:

Romy dell’Accademia

Miglior film
The Best of All Worlds [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Adrian Goiginger (Austria/Germania)

Miglior documentario
Die Zukunft ist besser als ihr Ruf [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Teresa Distelberger, Nico Mayr, Nicole Scherg, Gabriele Schweiger

Migior regia
Lars Montag - Sex, Pity and Loneliness [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (Germania)

Miglior sceneggiatura
Aleksandar Petrovic, Faris Rahoma, Arman T. Riahi - The Migrumpies [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

Miglior fotografia
Christian Berger - Happy End [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Michael Haneke
scheda film
]
(Francia/Germania/Austria)

Miglior produzione
Thomas Hroch, Gerald Podgornik, Arnold Heslenfeld - Arthur & Claire [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Germania/Austria/Paesi Bassi)

Miglior attore esordiente sullo schermo
Jeremy Miliker - The Best of All Worlds

Miglior attrice esordiente sullo schermo
Marie-Luise Stockinger - Maria Theresia (mini-serie tv)

Romy di platino dell’Accademia alla carriera
Christian Kolonovits (compositore)

Romy del pubblico

Attore più popolare
Elyas M'Barek - Suck Me Shakespeer 3 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Germania)

Attrice più popolare

Nina Proll - Anna Fucking Molnar [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

Romy di platino alla carriera
Iris Berben

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.