email print share on facebook share on twitter share on google+

CINEMA JOVE 2018

Recensione: Formentera Lady

di 

- Il grande José Sacristán infonde verità all’opera prima di Pau Durà, una dramedy con dialoghi di assoluta efficacia su un hippie che riconsidera la sua vita

Recensione: Formentera Lady
José Sacristán in Formentera Lady

Presentato nella Sezione Ufficiale in concorso all’ultimo Festival di Málaga - Cine en Español, Formentera Lady è uno dei titoli che aveva ricevuto la migliore accoglienza da parte del pubblico e dei media. Ora, dopo una breve sosta al Festival Cinema Jove di Valencia, arriva sul grande schermo spagnolo questo primo lungometraggio di Pau Durà (Alcoi, Alicante, 1972), un cineasta che si è fatto le ossa nel formato corto e come attore in televisione, teatro e cinema (visto di recente in No sé decir adiós [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lino Escalera
scheda film
]
). Il film, una dramedy con dialoghi di assoluta efficacia, e allo stesso tempo divertenti e informativi con grande precisione, prende il nome da una famosa canzone, del 1971, della band King Crimson, inclusa nel suo LP Islands.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nell'isola delle Baleari del titolo si svolge la maggior parte dell'azione di un film che affronta direttamente e con franchezza questioni come la responsabilità, la sindrome di Peter Pan, le crisi personali/sociali, la famiglia, il passaggio (e il peso) del tempo e i sogni eternamente in sospeso. José Sacristán interpreta il suo protagonista, un hippie più che maturo che continua a sopravvivere a Formentera tenendo concerti nelle bettole locali e facendo della libertà della sua gioventù una bandiera incrollabile.

Ma l'arrivo di sua figlia Anna (interpretata da Nora Navas) e di suo nipote Marc (lo splendido debuttante Sandro Ballesteros) gli farà riconsiderare la sua vita proprio quando sembrava che nulla avrebbe deviato il suo corso nel suo tratto finale. Il mondo dei sogni del protagonista inizia a toccare terra e viene trasmesso dal protagonista di Magical Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carlos Vermut
scheda film
]
con l'emozione, la misura e l’esperienza di decenni di recitazione professionale.

Durà, inoltre, è riuscito a tenere le redini di una sceneggiatura che, in altre mani più melodrammatiche, avrebbe potuto diventare un film dalla lacrima facile. Al contrario, il polso narrativo, la semplice – e allo stesso tempo bella – messa in scena e, soprattutto, quei dialoghi summenzionati (scritti dal regista), in cui ogni frase è misurata e meditata, rendono questo Formentera Lady un film apprezzabile, dignitoso e che si guarda con simpatia.

Formentera Lady, il cui cast è completato, in ruoli secondari, da Jordi Sánchez, Nuria Mencía, Pepa Juan e Ferrán Rañé, e che è stato girato anche a Denia, Valencia e Barcellona, è un film della compagnia catalana Fosca Films e della valenciana Sunrise Picture, in coproduzione con Good Machine Films AIE e La Perifèrica Produccions. La pellicola è distribuita da Vértice Cine.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.