email print share on facebook share on twitter share on google+

DISTRIBUZIONE Inghilterra

Successo per Le conseguenze dell’amore di Artificial Eye

di 

La società di distribuzione indipendente Artificial Eye si sta godendo il successo del film italiano pluripremiato Le conseguenze dell’amore, che ha incassato più di 223.000 Euro in due settimane con 10 copie e, durante il weekend dal 3 al 5 giugno, ha ottenuto la migliore media per copia, dopo il blockbuster americano Sin City.
"Siamo molto contenti di questi risultati," ha detto Robert Beeson, direttore di Artificial Eye. "Siamo stati fortunati ad uscire il 25 maggio perché era una settimana abbastanza tranquilla e vuota, in termini di altri lanci, per cui abbiamo avuto un grande copertura dai media ed ottime recensioni sulla stampa."
"Le cifre continuano a salire grazie al passaparola favorevole, quindi credo che usciremo in altre 4 sale a Londra, dopodiché ci allargheremo nel resto del paese."
Il secondo film di Paolo Sorrentino in maggio ha vinto cinque importanti David di Donatello ed era a Cannes nel 2004 in competizione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Oggi esce un altro film straniero che potrebbe rubare qualche schermo al film di Sorrentino: Rois et reine di Arnaud Desplechin, anch’esso distribuito da Artificial Eye. Per il film vincitore del Prix Louis Delluc, la distribuzione ha optato per un lancio di medie proporzioni, con cinque schermi a Londra e tre fuori la capitale. La campagna di affissioni nella metropolitana londinese e le pagine pubblicitarie su riviste del calibro di Time Out sono iniziate già dai primi di giugno. La rivista settimanale ha scelto Rois et reine come ‘film della settimana’, descrivendolo come “una maestosa prova di cinema”.

Tra i prossimi titoli europei nel listino di Artificial Eye c’è The Sun di Alexander Sokurov ed Innocence di Lucile Hadzihalilovic, che saranno distribuiti a settembre, e De battre mon coeur s'est arrêté [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jacques Audiard, la cui uscita è prevista per novembre. Tra gli altri titoli che seguiranno ci sono la palma d’oro Cannes 2005 L'enfant [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luc & Jean-Pierre Dardenne
scheda film
]
di Jean-Pierre e Luc Dardenne, Caché [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
di Michael Haneke, preacquistato prima della selezione ed il successo ottenuto a Cannes, il film d’apertura del festival francese Lemming [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dominik Moll e Le temps qui reste [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di François Ozon, visto quest’anno nella sezione Un Certain Regard.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.