email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Portogallo

Festa del cinema francese in 4 città

di 

Torna in ottobre in Portogallo la festa del cinema francese. L'evento non competitivo organizzato da 6 anni dall'Istituto franco-portoghese si estende quest'anno a 4 città (Lisbona, Porto Porto, Coimbra et Faro) per presentare 29 film.

La festa, che nel programma presenta opere che hanno già una distribuzione garantita (Les Poupées Ruses di Cédric Klapisch, Rois et reine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Arnaud Desplechin, Caché [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
di Michael Haneke e Joyeux Noël [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Christian Carion
intervista: Christophe Rossignon
scheda film
]
di Christian Carion; tutti e quattro comprati da Atalanta), funziona anche come operazione per promuovere registi emergenti ancora sconosciuti in Portogallo. E' il caso dei film di Anne Fontaine (Entre ses mains [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Costa-Gavras (Le Couperet), Jean-Paul Salomé (Douches Froides [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), del documentario La Marche de l'Empereur [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Luc Jacquet o di Quand la mer monte, di Yolande Moreau e Gilles Porte. Si vedranno poi lo studio intimista di Patrice Chéreau sulla relazione di coppia (Gabrielle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) o il film sugli ultimi giorni di Mitterrand (Le Promeneur du Champ de Mars di Robert Guédiguian), le avventure di Arsène Lupin di Jean-Paul Salomé o Ce n'est pas tout à fait la vie dont j'avais rêvé, il qintro film da regista di Michel Piccoli. Ma, dato che il cinema francese non parla solo la propria madrelingua, ci saranno anche le coproduzioni, come Kilomètre Zero [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del kurdo Hiner Saleem e lo spagnolo Benito Zambrano di Habana Blues [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La Cinémathèque Nationale organizza invece una retrospettiva singolare su Fanny Ardant. L'attrice ha suggerito di alternare un film che la vede protagonista con un altro che lei ha amato. La Cinémathèque proietterà il 27 ottobre, in presenza dell'attrice, Callas Forever [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Franco Zefirelli e Once We Were Warriors di Lee Tamahori.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.