email print share on facebook share on twitter share on google+

BERLINALE 2006 Mercato

Artificial Eye esulta per Niente da nascondere

di 

A Berlino per cercare nuovi possibili acquisti per il listino 2006-2007, Pam Engel e Robert Beeson della società indipendente inglese Artificial Eye sono raggianti per i risultati di box office di Niente da nascondere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
(t.o.: Caché [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
) di Michael Haneke, il loro più grande successo, con più di 720,000 sterline di incasso in due sole settimane. I distributori hanno deciso di aumentare il numero delle copie da 27 a 38 e di aspettare che le cifre continuino a salire.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

A Cineuropa che gli aveva chiesto se aveva trovato qualcosa d'interessante alla Berlinale di quest'anno, Robert Beeson, senza celare la delusione, ha risposto "Certamente, non siamo riusciti a vedere tutto, ma l'unico film che ci è piaciuto sinora è stato A Prairie Home Companion di Robert Altman, che purtroppo non ci possiamo proprio permettere!" Beeson è anche infastidito delle attese di un'ora al Berlinale Palast per agevolare l'entrata dei giornalisti alle proiezioni ufficiali, e che non ci sia uno spazio specificatamente riservato ai buyer all'interno del nuovo European Film Market al Martin-Gropius Bau. Infine però c'è stato anche un commento positivo da questo abituale cliente inglese di cinema europeo: "il tetto lucente e dorato del palazzo rinascimentale del Martin-Gropius Bau è stupendo!

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.