email print share on facebook share on twitter share on google+

ISTITUZIONI Germania

Il NRW festeggia 15 anni

di 

Per essere un'istituzione che nemmeno maggiorenne, il NRW (North-Rhine Westphalia Filmstiftung), fondo regionale della Renania del Nord-Westphalia, ha un bel curriculum. In 15 anni, il NRW ha distribuito 250 milioni di euro a 444 lungometraggi, 12 milioni a 177 tra progetti low budget e cortometraggi e 80 milioni a 153 lavori per la televisione.

Dalla sua fondazione a Düsseldorf il 27 febbraio 1991, NRW ha già assistito a un bel pezzo di storia del cinema tedesco, dall'entusiasmo creativo degli anni '90 al ruolo crescente dei media nell'industria cinematografica. Le sue scelte sono state pertinenti e la sua azione efficace. I film sostenuti da NRW sono passati dai grandi festival... tra i film finanziati ci sono Schtonk (1992), Farinelli (1994), Dead Man (1995), My Name is Joe (1998), Lola corre (1998), Dancer in the Dark (2000), Amelie Poulain (2001) e Barefoot [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. La lista dei registi sostenuti è impressionante e comprende Peter Greenaway, Werner Herzog, Emir Kusturica, Win Wenders e Margarethe von Trotta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Di recente NRW si è dedicato anche ai film per ragazzi (come Die wilden Hühner), finanziando pure progetti importanti come Niente da nscondere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
, Paradise Now [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Manderlay [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Into Great Silence [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Philip Groening
scheda film
]
o ancora Le particelle elementari [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Franka Potente & Moritz Bl…
intervista: Oskar Roehler
scheda film
]
, The Free Will e El custodio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, tutti premiati due settimane fa a Berlino.

Quest'anno, malgrado una riduzione di budget di 2,4 milioni di euro, il NRW resta uno dei fondi regionali più importanti d'Europa, con un budget annuale di 32 milioni. Come afferma Michael Schmid-Ospach — che ha sostituito cinque anni fa Dieter Kosslick —, il fondo regionale "continuerà a impegnarsi in favore del cinema tedesco ed europeo, perché il cinema è la cronaca della nostra società, a metà strada tra l'economia e la cultura ".

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.