email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Ungheria

Cinema francese in vetrina a Budapest

di 

Cinema francese in vetrina a Budapest

Al via domani a Budapest la decima edizione del Festival del cinema francese che proporrà fino a domenica una selezione di 10 lungometraggi in anteprima al cinema Corvin. Organizzato da Unifrance e Upperstudio, questo evento è nato per aiutare i distributori ungheresi a far diffondere i film francesi. I film in programma circoleranno fino al 26 aprile anche nelle sale di sette città della provincia (Debrecen, Eger, Gyor, Miskolc, Szeged, Pecs e Kecskemet). C’è da dire che l’Ungheria è uno dei mercati migliori per il cinema francese nell’Europa dell’est (leggi l’intervista a Joël Chapron) con 32 nuovi film usciti nel 2005 e un totale di 6,94 milioni di spettatori e 168 film in dieci anni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sei distributori ungheresi sono implicati quest’anno nella programmazione del festival. Budapest Film ha nel proprio listino, Caché – Niente da nascondere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Margaret Menegoz
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
di Michael Haneke e Le Temps qui reste [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di François Ozon, mentre Mokép Co. distribuirà Tutti i battiti del mio cuore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jacques Audiard e Due volte lei [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dominik Moll. SPI International ha comprato Anthony Zimmer di Jérôme Salle e Les Temps qui changent [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di André Téchiné, mentre Best Hollywood punta su Marock [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Laïla Marrakchi e su L'Enfer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Danis Tanovic. Infine, FF Film distribuirà la commedia L'Incruste di Alexandre Castagnetti e Corentin Julius, et Paradigma Film Il ne faut jurer de rien di Eric Civanyan. Da notare che nella delegazione di registi e attori che sbarcheranno a Budapest per incontrare stampa e pubblico ci sono personalità di spicco del cinema francese come Gérard Jugnot, Michael Haneke e Dominik Moll.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.