Beauty and the Dogs (2017)
On Body and Soul (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2017 Industria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il GFC e il CNC firmano una convenzione per le coproduzioni tra Francia e Grecia - bando aperto

di 

- CANNES 2017: Il Greek Film Centre e il Centre National du Cinéma hanno rinnovato un accordo triennale in sostegno delle coproduzioni franco-greche, in occasione del 70° Festival di Cannes

Il GFC e il CNC firmano una convenzione per le coproduzioni tra Francia e Grecia - bando aperto
(seduti, sx-dx) La direttrice generale del Greek Film Centre Electra Venaki e la presidente del CNC Frédérique Bredin durante la firma dell'accordo (© CNC)

AGGIORNAMENTO (9 giugno 2017): E’ aperto il bando Aide à la Coproduction d’Œuvres Cinématographiques Franco-Grecques del Greek Film Centre e il CNC. Il termine ultimo per presentare le domande è il 31 luglio, e ciascun progetto potrà ricevere fino a €500.000. I lungometraggi non saranno discriminati in base al genere, e devono vedere coinvolte almeno una società di produzione con sede in Grecia e una società con sede in Francia. Per maggiori informazioni sul dossier da presentare e la normativa del programma, vai su www.gfc.gr oppure www.cnc.fr.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La scorsa settimana, durante il 70° Festival di Cannes, il Greek Film Centre e il Centre National du Cinéma (CNC) hanno rinnovato un accordo che mira ad incentivare la coproduzione di film tra Francia e Grecia (Aide à la Coproduction d’Œuvres Cinématographiques Franco-Grecques in francese). A firmare sono stati la direttrice generale e rappresentante del GFC, Electra Venaki, e la presidente del CNC Frédérique Bredin.

La convenzione di partenza, che era stata pattuita nel 2014, ha determinato il finanziamento di 21 lungometraggi, attualmente a diversi stadi di produzione: tra i film beneficiari già completati, figurano Son of Sofia [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Elina Psykou
scheda film
]
 di Elina Psykou e Djam [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Tony Gatlif. Inoltre, il nuovo accordo avrà una durata di tre anni - sarà quindi valido per il 2017, 2018 e 2019 – e includerà alcune importanti condizioni in favore dei coproduttori greci e in particolare delle pellicole a basso costo. Secondo quanto dichiarato, i film che non superano un budget di 1,25 milioni di euro e che sono opere prime o seconde dirette da un regista emergente, potranno ottenere un fondo da parte degli enti pubblici superiore al 50% del loro budget, arrivando fino all’80%.  

Da sottolineare che, per il 2017, il costo totale delle collaborazioni ammonta a 600.000€, 400.000€ dei quali provenienti dal versante francese e 200.000€ da quello greco. Per il 2018 e il 2019, il budget annuale verrà ricalibrato, previo accordo tra le due parti.   

Oltre all’aspetto finanziario, nel testo del regolamento interno è chiaramente stabilito che “i progetti nati dall’iniziativa greca riceveranno un’attenzione particolare”, il che rende l’accordo ancora più importante per gli operatori greci. I progetti possono già essere sottoposti ai centri e, nell’immediato futuro, sia il GFC che il CNC annunceranno tutte le informazioni di rilievo e i criteri di selezione e valutazione previsti per tali progetti.  

(Tradotto dall'inglese)

Warsaw
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss