Western (2017)
Gutland (2017)
In the Fade (2017)
Pororoca (2017)
Ella & John - The Leisure Seeker (2017)
From the Balcony (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILM Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Benedetta follia: Carlo Verdone tra passato e presente

di 

- Esce oggi in Italia il nuovo film del popolare regista romano, che racconta l’amore ai tempi delle app, esplora nuovi territori, ma strizza anche l’occhio alle sue vecchie commedie

Benedetta follia: Carlo Verdone tra passato e presente
Carlo Verdone e Ilenia Pastorelli in Benedetta follia

Dopo un film tutto al maschile (L’abbiamo fatta grossa [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
, in coppia con Antonio Albanese), Carlo Verdone torna a duettare con una donna nella sua nuova commedia, Benedetta follia, che lo vede protagonista al fianco di Ilenia Pastorelli, attrice rivelazione di Lo chiamavano Jeeg Robot [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Gabriele Mainetti
scheda film
]
. L’attore e regista romano festeggia i suoi 40 anni di carriera con un film, il suo 26esimo, che ripropone situazioni a lui care (lo spaesamento di un uomo di mezz’età abbandonato dalla moglie, l’incontro con una giovane donna che gli apre nuovi orizzonti) ma che lo porta anche in territori nuovi, surreali, grazie alla collaborazione in sceneggiatura di Nicola Guaglianone (Lo chiamavano Jeeg Robot, Indivisibili [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Edoardo de Angelis
scheda film
]
, Suburra - la serie) e del fumettista-illustratore Menotti (co-autore del film fenomeno di Gabriele Mainetti). Il tutto con una strizzata d’occhio ai suoi personaggi cult del passato, in particolare il motociclista con bandana di Troppo forte (1986), qui rievocato come emblema di una gioventù scatenata e rimpianta. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Comincia proprio in moto, Benedetta follia, con una divertente scena di rimorchio tra un tornante e l’altro. Venticinque anni dopo, Guglielmo (Verdone) e Lidia (Lucrezia Lante della Rovere) festeggiano le loro nozze d’argento. La serata però si conclude con una confessione sconvolgente e l’abbandono della moglie, da tempo innamorata di un’altra donna. Il caso vuole che l’altra donna sia proprio la commessa del negozio di articoli religiosi gestito da Guglielmo. Così, oltre a ritrovarsi single e depresso, l’uomo dovrà trovarsi un’altra collaboratrice. Tra le candidate, la spunterà la più improbabile di tutte, Luna (Pastorelli): borgatara, chiassosa, ma abilissima a vendere, con un passato oscuro e una grande dimestichezza con le app di incontri.

E’ proprio attorno agli appuntamenti al buio che Luna procura a Guglielmo, per tirarsi su e dimenticare l’adorata moglie, che ruotano i momenti più esilaranti del film: tra un’alcolista, un’ipocondriaca e un’erotomane (incarnate rispettivamente da Elisa Di Eusanio, Paola Minaccioni e Francesca Manzini) gli incontri si riveleranno uno più imbarazzante dell’altro, un po’ meno quello casuale con Ornella (Maria Pia Calzone), infermiera del pronto soccorso dove Guglielmo finirà, suo malgrado, più di una volta…

Pur con qualche colpo di scena, lo sviluppo della trama è per lo più prevedibile e il tocco di Gaglianone-Menotti, oltre a essere evidente nei momenti più lisergici (vedi la scena onirica coreografata dal Luca Tommassini di X Factor, e che tanto ricorda Il grande Lebowski), sembra spingere il film un po’ più sulla farsa, con situazioni al limite del cinepanettone e della credibilità (il gioco erotico col cellulare, la telefonata in viva voce con cardinale…) e qualche battuta facilona, soprattutto tra quelle messe in bocca alla Pastorelli. Qui, tra una risata e l’altra, manca quella punta di riflessione in più cui Verdone ci aveva abituati negli ultimi anni, con il missionario in crisi di fede di Io, loro e Lara [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
, i padri divorziati caduti in disgrazia di Posti in piedi in paradiso [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
o il difficile rapporto padre-figli di Sotto una buona stella [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Un Verdone leggero, pacato, rassicurante, cui manca il graffio, ma che col suo enorme talento comico strappa sempre più di una risata.

Prodotto da Aurelio e Luigi De Laurentiis, Benedetta follia esce oggi, 11 gennaio, in Italia con Filmauro in 750 copie.

Leggi anche

IDW Supsi
Structural Constellations
CNC_ACM_Distribution_2017
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss