email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

EL DIOS DE MADERA

di Vicente Molina Foix

sinossi

A metà tra l'inizio di un arrivo e la fine di una partenza, El dios de madera racconta di una duplice passione amorosa e di una scoperta, in un contesto di immigrazione illegale. Yao, ragazzo senegalese che fa il venditore ambulante, è di religione animista, Rachid, l'ex infermiera marocchina, costretta a fare la parrucchiera per necessità, è musulmana. Accanto a loro ci sono María Luisa, una vedova che continua ad andare a messa senza dimenticare il suo passato, quando ancora si chiamava Mavi, e suo figlio Rober che, quando ancora si chiamava Roberto, voleva diventare pianista, mentre ora fa il web designer ed è innamorato di Rachid. La storia è ambientata a Valencia, ma potrebbe verificarsi in qualsiasi altra città del sud della Vecchia Europa, in cui ogni giorno arriva un Nuovo Mondo in cerca non solo di un lavoro, ma anche di un po' di comprensione.

titolo originale: El dios de Madera
paese: Spagna
anno: 2010
genere: fiction
regia: Vicente Molina Foix
durata: 116'
sceneggiatura: Vicente Molina Foix
cast: Marisa Paredes, Nao Albet, Madi Diocou, Soufiane Ouaarab
fotografia: Andreu Rebés
montaggio: Ascen Marchena
costumi: Cristina Rodríguez
musica: Luis Ivars
produzione: Sagrera Audiovisual, Metrojavier, DC Media
distributori: Sagrera Audiovisual
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
EFP hot docs

Privacy Policy