email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BHUTTO

di Duane Baughman, Johnny O'Hara

sinossi

La vita dell'ex primo ministro pakistano Benazir Bhutto, prima donna a guidare una nazione islamica, si dispiega come un racconto di dimensioni shakespeariane. Educata a Harvard e Oxford, Benazir Bhutto decise sin dall'inizio di non vivere come una giovane ricca e viziata, ma di impegnarsi politicamente per il suo paese, secondo l'esempio del padre, il primo presidente democraticamente eletto del Pakistan, in seguito condannato a morte. Accusata di corruzione, imprigionata e poi esiliata per molti anni, Benazir Bhutto vide la sua famiglia decimata (dopo il padre impiccato in carcere, fu la volta dei suoi fratelli: il minore avvelenato a Cannes e il maggiore assassinato in un incidente aereo) per poi venire richiamata in patria nel 2007 come unica speranza per la democrazia del suo Paese. Uccisa a sua volta in un attentato, la sua prematura scomparsa ha avuto ripercussioni in tutto il mondo: la sua figura è diventata simbolo della libertà e della democrazia contro la dittatura e il fondamentalismo.

titolo internazionale: Bhutto
titolo originale: Bhutto
paese: Stati Uniti, Regno Unito
anno: 2010
genere: documentario
regia: Duane Baughman, Johnny O'Hara
durata: 115'
data di uscita: UK 18/06/2010, IT 29/10/2010
sceneggiatura: Johnny O'Hara
fotografia: Noel Donnellon, David Ethan Sanders, James Mulryan, Jens Schlosser
montaggio: Jessica Hernández
produttore: Duane Baughman, Mark Siegel, Arleen Sorkin, Darius Fisher, Pamela B. Green, Mariam Mukaty
produzione: Icon Television Music, Yellow Pad Productions
distributori: Mikado
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Privacy Policy