email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

L'INTERVALLO

di Leonardo di Costanzo

sinossi

Un ragazzo, una ragazza rinchiusi in un enorme edificio abbandonato, di un quartiere popolare. L’uno deve sorvegliare l’altra. Lei è la prigioniera, lui è obbligato dal capoclan di zona a fare da carceriere. Malgrado la giovane età, ambedue sono troppo cresciuti. Veronica si comporta da donna matura e spregiudicata, Salvatore da ometto che deve badare al lavoro e alla tranquillità. Così, di fronte alla violenza di quella reclusione, i due giovani hanno reazioni diverse: Veronica scalpita e si ribella; Salvatore è più remissivo e accomodante, non si sa se per paura o per realismo. Sono entrambi vittime ma è come se ognuno dia la colpa all’altro della propria reclusione. Con il passare delle ore, però, l’ostilità tra i due si trasforma in un’inevitabile intimità, fatta di scoperte e di confessioni reciproche. Tra le mura di quel luogo isolato e spaventoso, Veronica e Salvatore trovano il modo di riaccendere i sogni e le suggestioni di un’adolescenza messa troppo in fretta da parte. I due ragazzi vivono così un improvviso intervallo dalle loro esistenze precocemente adulte, tentati alla fine di trasformare quella fuga fantastica in una vera evasione prima che la banda venga a presentare a Veronica il proprio verdetto.

titolo internazionale: The Interval
titolo originale: L'intervallo
paese: Italia
rivenditore estero: RAI Com
anno: 2012
genere: fiction
regia: Leonardo di Costanzo
durata: 90'
data di uscita: IT 05/09/2012, FR 01/05/2012
sceneggiatura: Leonardo di Costanzo, Maurizio Braucci, Mariangela Barbanente
cast: Francesca Riso, Alessio Gallo, Carmine Paternoster, Salvatore Ruocco, Antonio Buil
produttore: Carlo Cresto-Dina
produzione: Tempesta, Amka Films, RAI Cinema, Zweites Deutsches Fernsehen (ZDF), ARTE Deutschland, RSI - Radiotelevisione Svizzera di Lingua Italiana, SRG SSR
supporto: Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il cinema, Ufficio federale della cultura (DFI), Cineteca di Bologna, Film Commission Regione Campania, Teatro Mercadante Napoli
distributori: Istituto Luce Cinecittà, Bellissima Films
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)