email print share on facebook share on twitter share on google+

THE HATE DESTROYER

di Vincenzo Caruso, Fabrizio Lussu

sinossi

I neonazisti tedeschi hanno tappezzato Berlino con adesivi che la raffigurano inneggiando alla sua morte. Le sue mostre fotografiche sono ospitate in tutta Europa. Chi è Irmela Mensah-Schramm? Una signora berlinese di sessantacinque anni che una mattina del 1985, andando al lavoro, ha visto su un muro un adesivo razzista, e la sera ha preso le chiavi di casa e lo ha staccato. Da allora continua a cancellare ogni giorno dai muri scritte omofobe e razziste, dopo averle fotografate. È sola, rischia grosso: ma Irmela ha già sconfitto il cancro e un passato difficile, e rifiuta di piegarsi. Questa è la sua storia ed è anche la nostra: quella di un'Europa che si sveglia ogni giorno più violenta, ma in cui la caparbietà semplice e rivoluzionaria di chi si alza in piedi e dichiara il suo "no" può ancora fare la differenza.

titolo internazionale: The Hate Destroyer
titolo originale: The Hate Destroyer
paese: Italia, Germania
anno: 2017
genere: documentario
regia: Vincenzo Caruso, Fabrizio Lussu
durata: 52'
sceneggiatura: Vincenzo Caruso
fotografia: Fabrizio Lussu, Simone Rivoire
montaggio: Giulia Attanasio
musica: Andrea Gattico
produttore: Alessandro Carroli, Diego Volpi
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)