email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

GRAMIGNA (VOLEVO UNA VITA NORMALE)

di Sebastiano Rizzo

sinossi

Gramigna narra la storia di un ragazzino, Luigi, figlio di Diego, uno dei più potenti boss della malavita campana, che ancora oggi sta scontando l'ergastolo e che Luigi ha visto solo in galera. Luigi è costretto a fare i conti costantemente con una realtà che si divide tra bene e male e conteso tra "tentatori" (ricchi e persuasivi malavitosi) e "angeli custodi" (la madre Anna e Vittorio, l'amato allenatore di calcio). Gli insegnamenti di questi ultimi, mettono in guardia Luigi dai rischi del malaffare, dalla pericolosità di cedere alle provocazioni e inoltre lo spronano a studiare e a lavorare, facendogli capire il valore della famiglia, della serenità e, soprattutto, della libertà. Luigi riuscirà a estirpare dalla sua mente, come una Gramigna appunto, ogni forma di tentazione che potrebbe costargli quella libertà che conquisterà a sue spese, sperimentando il dolore e l'umiliazione del carcere. Nulla può essere barattato se non con la stessa libertà.

titolo originale: Gramigna (Volevo una vita normale)
paese: Italia
anno: 2017
genere: fiction
regia: Sebastiano Rizzo
durata: 95'
data di uscita: IT 23/11/2017
sceneggiatura: Camilla Cuparo
cast: Biagio Izzo, Gianluca Di Gennaro, Teresa Saponangelo, Enrico Lo Verso, Ernesto Mahieux, Gianni Ferreri, Mario Porfito, Anna Capasso, Antonio Tallura, Ciro Petrone
fotografia: Timoty Aliprandi
montaggio: Letizia Caudullo
scenografia: Mauro Paradiso
costumi: Valentina Mezzani
musica: Franco Eco
organizzatore generale: Davide Tovi
produzione: Klan Movie
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)