email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

L'UOMO DI MARMO

di Andrzej Wajda

sinossi

Agnieszka, una giovane cineasta polacca, per il suo primo lungometraggio da presentare come saggio di fine corso decide di elaborare una sorta di biografia, composta di spezzoni d'archivio e di interviste filmate. L'aspirante regista lavora accompagnata da Leonard, un anziano operatore, e da Jacek, il tecnico del suono: per l'uso del materiale di repertorio trova un'amica in Elena. Decisa a indagare su di un eroe del lavoro, la cineasta si interessa di Tadeusz Birkut, uno stakanovista in auge negli anni '50, in seguito messo in disparte, processato e condannato, infine riabilitato. Per meglio conoscere i segreti di questi alti e bassi, Agnieszka intervista Burski, un regista affermato, e scopre che il famoso episodio in cui Birkut ha con la propria squadra messo in opera 30.

509 mattoni, è stato una trovata dello stesso regista allora alla caccia di una propria affermazione. Poi da un funzionario politico viene a sapere delle tragiche vicende subite dal divo del lavoro a causa dell'amico traditore Witek. Da questi, ora riabilitato e capo di una gigantesca industria, viene a conoscere altri particolari. Gli ultimi incontri di Agnieszka sono con Hanka Tomczyk, ex moglie di Birkut, e con il figlio dello stesso che, operaio in un cantiere di Danzica, le dice che il padre è ormai morto.

titolo internazionale: Man of Marble
titolo originale: Czlowiek z marmuru
paese: Polonia
anno: 1977
genere: fiction
regia: Andrzej Wajda
durata: 165'
sceneggiatura: Aleksander Scibor-Rylski
cast: Krystyna Janda, Jerzy Radziwilowicz, Tadeusz Łomnicki
fotografia: Edward Klosinski
montaggio: Halina Prugar-Ketling
scenografia: Wojciech Majda, Allan Starski
costumi: Lidia Rzeszewska, Wieslawa Starska
produttore: Andrzej Wajda
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Privacy Policy