email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

GLI AMANTI DEL CIRCOLO POLARE

di Julio Médem

sinossi

Alvaro dice a suo figlio Otto che si sta separando da sua madre: succede, perché tutto cambia. Ma Otto non è d'accordo: ci sono cose eterne, come l'amore che lo legherà a Ana da quel giorno in avanti. I due bambini sono uniti indissolubilmente: secondo Otto dalla volontà, secondo Ana dal caso. Poco importa il motivo ai due innamorati, che il destino condurrà al Circolo Polare, dove si erano scambiati il primo bacio.

Medem continua la sua ricerca poetica con un'altra storia che stringe il cuore, commovente ma appassionante fino all'ultimo. Dopo le brulle distese di Tierra, il regista basco si sposta in un paesaggio opposto, la neve, ma non abbandona l'elemento centrale della sua cinematografia, che è lo scontro eterno tra volontà e destino, qui incarnato nei due giovani amanti che gli eventi della vita sembrano ora dividere, ora unire per sempre. Ma, proprio come accade nella vita reale, non sempre il confine tra le due condizioni è netto. Anzi, i due sembrano più vicini proprio quando sono più lontani. Un film che fa riflettere, ricco di momenti di alta classe registica ma mai fini a sé stessi, decisamente al di sopra della media cinematografica contemporanea.

titolo internazionale: Lovers of the Arctic Circle
titolo originale: Los amantes del Círculo Polar
paese: Spagna, Francia
anno: 1998
genere: fiction
regia: Julio Médem
durata: 112'
sceneggiatura: Julio Médem
cast: Najwa Nimri, Fele Martínez, Nancho Novo
fotografia: Gonzalo F. Berridi
montaggio: Iván Aledo
scenografia: Itziar Arrieta, Satur Idarreta, Estíbaliz Markiegi, Karmele Soler
costumi: Estíbaliz Markiegi
produttore: Fernando Bovaira, Enrique López Lavigne
produttore esecutivo: Fernando de Garcillán, Txarly Llorente
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Privacy Policy