Co-funded by the European Union - Creative Europe MEDIA
Berlinale Report
WBI Berlinale 2

Recensioni

The Salt of Tears - di Philippe Garrel - BERLINALE 2020: Nel suo stile caratteristico, romanzesco, spoglio e suggestivo, Philippe Garrel mostra le diverse sfaccettature dell'amore e dei rapporti filiali
The Salt of Tears
di Philippe Garrel
BERLINALE 2020: Nel suo stile caratteristico, romanzesco, spoglio e suggestivo, Philippe Garrel mostra le diverse sfaccettature dell'amore e dei rapporti filiali
If It Were Love - di Patric Chiha - BERLINALE 2020: L'austriaco Patric Chiha firma uno straordinario documentario immersivo nel cuore della compagnia di ballo dello spettacolo Crowd di Gisèle Vienne
If It Were Love
di Patric Chiha
BERLINALE 2020: L'austriaco Patric Chiha firma uno straordinario documentario immersivo nel cuore della compagnia di ballo dello spettacolo Crowd di Gisèle Vienne
Volevo nascondermi - di Giorgio Diritti - BERLINALE 2020: Il biopic sul pittore Antonio Ligabue firmato da Giorgio Diritti esprime una tensione emotiva e drammaturgica tutta incanalata nella formidabile performance di Elio Germano
Volevo nascondermi
di Giorgio Diritti
BERLINALE 2020: Il biopic sul pittore Antonio Ligabue firmato da Giorgio Diritti esprime una tensione emotiva e drammaturgica tutta incanalata nella formidabile performance di Elio Germano
Little Girl - di Sébastien Lifshitz - BERLINALE 2020: Intenso ed edificante, il documentario di Sébastien Lifshitz solleva delicatamente il velo su una lotta contro le rigide norme sociali dinanzi alla questione di genere
Little Girl
di Sébastien Lifshitz
BERLINALE 2020: Intenso ed edificante, il documentario di Sébastien Lifshitz solleva delicatamente il velo su una lotta contro le rigide norme sociali dinanzi alla questione di genere
Mogul Mowgli - di Bassam Tariq - BERLINALE 2020: Riz Ahmed offre una performance eccezionale nel racconto musicale ammonitore di Bassam Tariq sulla doppia coscienza
Mogul Mowgli
di Bassam Tariq
BERLINALE 2020: Riz Ahmed offre una performance eccezionale nel racconto musicale ammonitore di Bassam Tariq sulla doppia coscienza
Los conductos - di Camilo Restrepo - BERLINALE 2020: Camilo Restrepo debutta con un racconto fantastico sulla strumentalizzazione della religione e della violenza in Colombia, ispirato alle memorie di un sopravvissuto a una setta
Los conductos
di Camilo Restrepo
BERLINALE 2020: Camilo Restrepo debutta con un racconto fantastico sulla strumentalizzazione della religione e della violenza in Colombia, ispirato alle memorie di un sopravvissuto a una setta
Wildland - di Jeanette Nordahl - BERLINALE 2020: Nel suo primo film, Jeanette Nordahl porta la tensione a mille e Sidse Babett Knudsen ruba la scena
Wildland
di Jeanette Nordahl
BERLINALE 2020: Nel suo primo film, Jeanette Nordahl porta la tensione a mille e Sidse Babett Knudsen ruba la scena
Malmkrog - di Cristi Puiu - BERLINALE 2020: Cristi Puiu apre la nuova sezione competitiva Encounters della Berlinale con quello che sembra essere il suo film meno accessibile e più cerebrale
Malmkrog
di Cristi Puiu
BERLINALE 2020: Cristi Puiu apre la nuova sezione competitiva Encounters della Berlinale con quello che sembra essere il suo film meno accessibile e più cerebrale

Seguici su

Facebook   Twitter   Instagram   RSS feed

GoCritic! Apply Now
EYELET
SwissFilms_Berlinale_home
Shooting Stars 2020
Bergamo_Home
Festival Scope IFFR

Recensioni

Always Amber - di Hannah Reinikainen, Lia Hietala - BERLINALE 2020: Lia Hietala e Hannah Reinikainen sono tra le prime cineaste ad esplorare il mondo degli adolescenti transgender senza concentrarsi sulla loro identità di genere o orientamento sessuale
Always Amber
di Hannah Reinikainen, Lia Hietala
BERLINALE 2020: Lia Hietala e Hannah Reinikainen sono tra le prime cineaste ad esplorare il mondo degli adolescenti transgender senza concentrarsi sulla loro identità di genere o orientamento sessuale
One in a Thousand - di Clarisa Navas - BERLINALE 2020: La locuzione "dolori della crescita" trova la sua massima espressione nel secondo film di Clarisa Navas, che ha aperto la sezione Panorama della Berlinale
One in a Thousand
di Clarisa Navas
BERLINALE 2020: La locuzione "dolori della crescita" trova la sua massima espressione nel secondo film di Clarisa Navas, che ha aperto la sezione Panorama della Berlinale
Cocoon - di Leonie Krippendorff - BERLINALE 2020: Il film d'apertura della sezione Generation di Leonie Krippendorff è un dramma di formazione urbano, raffinato e creativo, ambientato durante una calda estate a Kottbusser Tor
Cocoon
di Leonie Krippendorff
BERLINALE 2020: Il film d'apertura della sezione Generation di Leonie Krippendorff è un dramma di formazione urbano, raffinato e creativo, ambientato durante una calda estate a Kottbusser Tor
Hope - di Maria Sødahl - La sceneggiatrice-regista norvegese Maria Sødahl racconta una storia d'amore autobiografica ed emotivamente fragile attraverso il potente duo composto da Andrea Bræin Hovig e Stellan Skarsgård
Hope
di Maria Sødahl
La sceneggiatrice-regista norvegese Maria Sødahl racconta una storia d'amore autobiografica ed emotivamente fragile attraverso il potente duo composto da Andrea Bræin Hovig e Stellan Skarsgård
Exile - di Visar Morina - Mucchi di topi morti e un passeggino in fiamme: il mobbing in ufficio assume una dimensione inquietante nel secondo film di Visar Morina
Exile
di Visar Morina
Mucchi di topi morti e un passeggino in fiamme: il mobbing in ufficio assume una dimensione inquietante nel secondo film di Visar Morina
Pinocchio - di Matteo Garrone - Matteo Garrone ha mantenuto lo spirito originario dell’iconico burattino e non si è fatto influenzare dalle tendenze della produzione fantasy di oggi. Nelle sale italiane dal 19 dicembre
Pinocchio
di Matteo Garrone
Matteo Garrone ha mantenuto lo spirito originario dell’iconico burattino e non si è fatto influenzare dalle tendenze della produzione fantasy di oggi. Nelle sale italiane dal 19 dicembre
Pompei - di John Shank, Anna Falguères - John Shank e Anna Falguères dirigono una storia crepuscolare di amore folle con protagonisti Garance Marillier e Aliocha Schneider
Pompei
di John Shank, Anna Falguères
John Shank e Anna Falguères dirigono una storia crepuscolare di amore folle con protagonisti Garance Marillier e Aliocha Schneider
My Salinger Year - di Philippe Falardeau - BERLINALE 2020: Il film di Philippe Falardeau con protagoniste Margaret Qualley e Sigourney Weaver è un inizio deludente e insipido per la 70ma edizione della Berlinale
My Salinger Year
di Philippe Falardeau
BERLINALE 2020: Il film di Philippe Falardeau con protagoniste Margaret Qualley e Sigourney Weaver è un inizio deludente e insipido per la 70ma edizione della Berlinale
Al_Este_Home
Advertise IT