email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2022 Concorso

Ruben Östlund • Regista di Triangle of Sadness

"Sarò un padre molto migliore ora che sono stato selezionato nel concorso principale di Cannes"

di 

- Il vincitore della Palma d'Oro 2017 condivide alcune informazioni gustose sul suo nuovo film, appena selezionato al festival francese

Ruben Östlund • Regista di Triangle of Sadness
(© Sina Östlund)

Mentre rispolvera lo smoking, il vincitore della Palma d'Oro 2017 Ruben Östlund condivide con noi alcune osservazioni solo un'ora dopo l’annuncio che il suo nuovo film, Triangle of Sadness [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
, sarà in competizione ufficiale alla 75a edizione del Festival di Cannes (leggi la news).

Cineuropa: Congratulazioni. A cosa hai pensato quando hai ricevuto la notizia?
Ruben Östlund: È un grande sollievo, grazie mille. Abbiamo presentato il film a fine marzo... Poi c'è stata l'attesa, che è stata davvero snervante... Si sentono varie voci che potrebbero sollevare il morale, poi il tuo umore si abbassa di nuovo. E poi, sì, obiettivo raggiunto. È stato molto importante per me, poiché le aspettative erano enormi e il denaro coinvolto è tanto. In sintesi, c’è stata una tensione significativa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Triangle of Sadness è il tuo quinto titolo selezionato a Cannes. Il procedimento per le selezioni precedenti era diverso o simile?
Bene, prima di tutto, di solito è il giorno del mio compleanno che ci sediamo lì, aspettando con impazienza il verdetto. Quindi ogni anno ho avuto un film selezionato, e non sono stato in grado di godermi la giornata o passare del tempo con la mia famiglia; al contrario, ho consumato nervosamente il pavimento, il che fa schifo. A parte questo, ogni volta è stato diverso. Abbiamo sentito "ufficiosamente" che eravamo dentro, e poi si è scoperto che eravamo in una sezione collaterale. Sono rimasto davvero deluso dal fatto che Play [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
intervista: Ruben Ostlund
scheda film
]
non sia arrivato fino in fondo, proprio come Forza maggiore [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
, ma quell'anno è stato così divertente e le reazioni sono state così grandi che ci importava meno. Con The Square [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
, è stato strano quando non è stato annunciato, ma è stato incluso poche settimane dopo. Una delle mie migliori esperienze è stata quando Involuntary [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Erik Hemmendorff
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
è entrata a far parte di Un Certain Regard. Ero un novellino euforico, che camminava sulle nuvolette. Con il tempo, devo ammettere, l'euforia si è trasformata in sollievo.

Ora hai un montaggio del film di cui sei sicuro?
Ho finito un montaggio oggi che proietterò stasera. Ho grande fiducia in questo, ma continuerò a migliorarlo. Lunedì vado a Berlino per lavorare al grading.

Sei già stato sincero sulla storia della coppia modello in una crociera di lusso che finisce per naufragare, ma c'è qualcosa di nuovo che dovremmo sapere? Consentitemi di condividere il testo di Woody Harrelson dopo aver visto il film: "È un capolavoro!" A chi l'ha visto piace molto il cast principale. “Vitale” e “professionale” sono due valutazioni citate.

In che modo Triangle of Sadness si collega al tuo lavoro precedente, se non del tutto?
Sono felice che tu me l'abbia chiesto. Mi sono reso conto che è la terza parte di una trilogia, sull'essere maschi ai nostri tempi, qualcosa che permea Forza maggiore, The Square e ora questo. Abbiamo tre personaggi maschili, ognuno alle prese con l'immagine maschile. Ho affrontato questi personaggi con grande entusiasmo, anche perché posso attingere alle mie esperienze. L'uomo moderno è stato certamente analizzato e sezionato ultimamente, come tutti sappiamo, in tutta la sua goffaggine. Non è una trilogia pianificata, in quanto tale, ma mi piace il fatto che lo sia diventata e che ogni film faccia più luce sugli altri due. Può rafforzare i legami tra il pubblico e me stesso come regista e narratore.

La trilogia potrebbe anche espandersi in una quadrilogia?
In realtà sento di aver chiuso con l'immagine maschile, almeno per il momento. Il mio prossimo attacco verrà eseguito in modo diverso, si spera. Si svolgerà durante un volo a lungo raggio, in cui ai passeggeri viene detto poco dopo il decollo che il sistema di intrattenimento è inattivo. Quindi le prossime 17 ore dovranno essere trascorse senza alcun tipo di passatempo digitale. Il film darà uno sguardo a ciò che accade all'umanità all'interno di questa piccola fusoliera di un aereo in questa situazione. Vuoi sapere come va a finire?

Per ora accontentiamoci delle tue vacanze di Pasqua. Qualche piano?
Cercherò di godermi un po' la vita e me stesso, in compagnia delle mie figlie Alva e Hilda, di mio figlio Elias di sei mesi e della mia compagna Sina. Sarò un padre molto migliore ora di quanto sarei stato se non mi avessero inserito nel concorso di Cannes quest'anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche

Privacy Policy