email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Germania

Brunswick dà il calcio d'inizio

di 

La Bassa Sassonia ospita a partire da oggi la 23ma edizione del Festival internazionale di Brunswick (10-15 novembre) con un film d'apertura girato in loco, 66/67 - Fairplay war gestern [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Carsten Ludwig e Jan-Christoph Glasner. I due registi saranno presenti alla proiezione del film questa sera, accompagnati dagli attori Fabian Hinrichs (Sophie Scholl [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Christoph Bach (Dutschke). Questa coproduzione tra le società berlinesi Frisbeefilms e Jetfilm recentemente premiata al Festival di Zurigo, racconta gli alti e bassi dell'amicizia tra sei tifosi della squadra di calcio di Brunswick.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Dieci opere prime e seconde europee si contenderanno il Premio Heinrich del pubblico (dotato di 10.000 €), tra cui il titolo cannense Le père de mes enfants [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mia Hansen-Løve
scheda film
]
di Mia Hansen-Løve e Sois sage [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Juliette Garcias (Francia), Bollywood Hero di Diederik Van Rooijen (Paesi Bassi), The Damned United [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Tom Hooper (Regno Unito), la coproduzione ispano-uruguayana Mal día para pescar [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Álvaro Brechner, anch'essa proiettata a Cannes, Mensch Kotschie di Norbert Baumgarten (Germania), il film presentato a Venezia Pa-Ra-Da [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marco Pontecorvo (Italia) e The Wish Tree di Liina Paakspuu (Estonia).

Il riconoscimento più importante del festival, il Premio Europa dell'interprete europeo (10 000 €), sarà assegnato all'inglese John Hurt, la cui carriera sarà oggetto di una retrospettiva. Un'altra sezione, "Musica e cinema", sarà dedicata al compositore francese Alexandre Desplat. Ma l'attenzione che Brunswick rivolge alla musica dei film non si ferma qui: il programma sarà completato da un concerto del Traffic Quintet, una master class, un laboratorio e la consegna del Premio Leo della migliore colonna sonora originale per un cortometraggio.

Il programma comprende anche una sezione sulla produzione internazionale recente, una finestra dedicata al nuovo cinema tedesco, una serie di film dell'Alta Normandia e una selezione di sei titoli tra i quali una giuria giovane franco-tedesca sceglierà il vincitore del Premio Kinema. Da citare anche una sezione dedicata al cinema cubano, che proporrà il primo film diretto dalla celebre attrice Hanna Schygulla (vincitrice del Premio Europa del festival nel 2007), Alicia Bustamante - Ein Film von Hanna Schygulla.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy