email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Ciné Nordica: il cinema scandinavo in vetrina a Parigi

di 

Comincia domani la seconda edizione del festival Ciné Nordica, che si svolgerà fino al 20 dicembre al cinema del Panthéon a Parigi. Questa manifestazione è un'ottima opportunità per scoprire nuovi talenti ma anche registi affermati provenienti da Danimarca, Svezia e Norvegia. L'evento chiude un'annata cinematografica brillante per il cinema scandinavo, che con Millennium [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Niels Arden Oplev
intervista: Søren Stærmose
scheda film
]
di Niels Arden Oplev ha firmato il suo primo blockbuster internazionale, ma ha saputo anche offrire una produzione molto diversificata con Antichrist [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lars von Trier
scheda film
]
di Lars von Trier, Morse di Tomas Alfredson e il film d'animazione Niko & The Way to the Stars [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Un ventaglio che "ha rotto l'immagine riduttrice di un cinema noioso", secondo Hanne Palmquist (Nordisk Film & TV Fond), il quale è contento "di vedere il cinema scandinavo allargare il suo potenziale commerciale pur continuando ad alimentare il cinema d'autore".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel programma di Ciné Nordica figurano quattro lungometraggi danesi con Applause [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Martin Pieter Zandvliet
scheda film
]
di Martin Pieter Zandvliet (due volte vincitore a Karlovy Vary - premio della migliore attrice e Label Europa Cinemas), Warriors of Love di Simon Staho e due film di Ole Bornedal: Just Another Love Story [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(in competizione al Sundance 2008 - esce il 6 gennaio nelle sale francesi grazie a UGC Ph.) e Deliver us from evil [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(selezionato all'ultimo festival di Toronto - leggi l’articolo).

La produzione norvegese sarà rappresentata da Nord [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rune Denstad Langlo
scheda film
]
di Rune Denstad Langlo, scoperto al Panorama dell'ultima Berlinale (premio Fipresci e Label Europa Cinemas) e che uscirà in Francia nel marzo del 2010, da Troubled Water [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Erik Poppe (vincitore del Norwegian Film Critics’ 2009 Award e che sarà distribuito il 23 dicembre in Francia da Jour2Fête), e da Cold Lunch [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Eva Sørhaug, che ha aperto l'anno scorso la Settimana della Critica veneziana (leggi l'articolo), senza dimenticare due "classici" dell'ormai noto Bent Hamer: Eggs e Kitchen Stories (presentato alla Quinzaine des Réalisateurs cannense nel 1995 e nel 2003).

La Svezia sarà presente con The Ape [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jesper Ganslandt (vedi l’intervista video), apprezzato ai Venice Days 2009 (leggi l'articolo), da Burrowing [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Fredrik Wenzel - Henrik Hellström (scoperto al Forum dell'ultima Berlinale) e dal sorprendente film d'animazione Metropia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tarik Saleh, proiettato all'ultima Settimana della Critica veneziana (articolo).

Da segnalare anche l'eccezionale documentario svedese Burma VJ-Reporting from a Closed Country [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Anders Høgsbro Østergaard, dodici cortometraggi, una sezione Il Peccato svedese (che include classici firmati Bergman, Mattson e Widerberg e Immagini da un parco giochi di Stig Björkman, proiettato a maggio a Cannes Classics) e una "Carta bianca" a Claire Denis, che domenica sera parteciperà al dibattito seguente la proiezione di Gertrud di Carl Theodor Dreyer.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy