email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2010 Mercato / Francia

Le ambizioni di Pyramide

di 

Le ambizioni di Pyramide

Con tre film nella Selezione ufficiale (di cui uno in competizione), due alla Quinzaine des réalisateurs e un'opera prima in lizza alla Settimana della Critica, la line-up della società francese di vendite internazionali Pyramide promette molto bene al Mercato del Film del 63mo Festival di Cannes, al via da domani.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La squadra di Eric Lagesse e Yoann Ubermulhin venderà sulla Croisette la coproduzione franco-belga Un homme qui crie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(A Screaming Man - leggi l’articolo) del ciadiano Mahamat-Saleh Haroun, in corsa per la Palma d'Oro, ma anche Nostalgia de la luz del cileno Patricio Guzman, che sarà presentato in Proiezione speciale, e Angelica [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(The Strange Case of Angelica) del veterano Manoel de Oliveira, una coproduzione tra Portogallo, Spagna e Francia che aprirà il Certain Regard.

Alla Quinzaine des réalisateurs, Pyramide potrà contare su La Mirada invisible [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(The Invisible Eye) di Diego Lerman (coproduzione tra Argentina, Francia e Spagna) e Ano bisiesto (Leap Year) del messicano Michael Rowe, mentre Belle Epine di Rebecca Zlotowski (news) concorre per il Gran Premio della Settimana della Critica.

Tra i numerosi titoli in post-produzione, Pyramide punterà in particolar modo su The Mission of the Human Ressources Manager di Eran Riklis, Lies di Eitan Zur, Jimmy Rivière di Teddy Lussi-Modeste (news) e Angèle et Tony di Alix Delaporte (articolo). Infine, Cosa voglio di più dell'italiano Silvio Soldini sarà proiettato al Mercato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy