email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL DI ROMA Omaggio

“Anarchico e controcorrente”: Maria Sole Tognazzi racconta papà Ugo

di 

“Anarchico e controcorrente”: Maria Sole Tognazzi racconta papà Ugo

Con un giorno di anticipo sull'inaugurazione ufficiale, il documentario Ritratto di mio padre, dedicato al grande interprete della commedia all'italiana Ugo Tognazzi, ha aperto, in via ufficiosa, la quinta edizione del Festival internazionale del film di Roma (28 ottobre - 5 novembre).

L'autrice, sua figlia Maria Sole, ha voluto così ricordare il padre nel ventesimo anniversario della sua scomparsa (27 ottobre 1990), ricostruendo - attraverso un enorme lavoro di cernita su materiali televisivi, cinematografici, foto e filmati in Super 8 che lo vedono protagonista - la vita professionale, e soprattutto privata, del celebre attore.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

"Un uomo anarchico, trasgressivo, controcorrente", lo ha definito la regista trentanovenne, al suo terzo film. "Visivamente si entra in altri momenti storici, in un paese diverso, e soprattutto in un cinema diverso". Un cinema fatto di condivisione e complicità tra i suoi più grandi protagonisti: Monicelli, Scola, Gassman, Mastroianni, che vediamo riuniti a casa Tognazzi a mangiare, giocare a tennis e ideare nuovi progetti.

Prodotto da Ascent Film, La7 e Blue Film, montato da Walter Fasano e con musiche originali di Sergio Cammariere, Ritratto di mio padre sarà trasmesso in tv il 31 ottobre su La7.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy