email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Un contingente europeo di 12 film

di 

Un contingente europeo di 12 film

Con otto film dalla Romania, Germania, Norvegia, Regno Unito, Italia, Lituania e quattro produzioni locali, questo mercoledì l’Europa sbarca nelle sale francesi. E la qualità non manca in questa variegata selezione, che conta tra i registi Pierre Salvadori, Radu Muntean, Maren Ade, Sam Taylor-Wood, Bent Hamer, Chris Morris, Marina Spada e Sharunas Bartas.

Il titolo più atteso è sicuramente la commedia Full Treatment [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(leggi l’articolo) di Pierre Salvadori, distribuito in 402 copie da Pathé Films con la benedizione della critica, che ancora una volta si è lasciata ammaliare dallo stile acuto di un cineasta che gode dell’importante appoggio dei suoi attori, Audrey Tautou, Nathalie Baye e Sami Bouajila.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Penso che la commedia sia un genere molto serio, o, più precisamente, che bisognerebbe prenderlo sul serio”, spiega Pierre Salvadori. “È un genere ambiguo e fragile perché è troppo sfruttato e al tempo stesso sottovalutato: da sempre, chi vuole fare soldi con il cinema, pensa che si debba far ridere a ogni costo e spesso con un umorismo di basso livello. Questo ha fatto sì che la commedia acquistasse un’immagine ambigua e indegna, perché può essere velocemente snaturata. Spesso dimentichiamo la sua essenza: l’ellissi, l’ironia, la sincerità, l’importanza della narrazione, dello stile e dei personaggi”.

Tra i preferiti della critica ci sono anche Tuesday After Christmas [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
del rumeno Radu Muntean, scoperto nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes (distribuito da Shellac in 30 copie). Altri cinque film europei sono stati accolti positivamente: si tratta di Everyone Else [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maren Ade
scheda film
]
della tedesca Maren Ade (Grand Prix della giuria e premio della migliore attrice al Festival di Berlino 2009) - distribuito da Why Not Productions in una decina di copie), Tornando a casa per Natale [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bent Hamer
scheda film
]
del norvegese Bent Hamer (premio per la miglior sceneggiatura al Festival di San Sebastian - distribuito da Happiness Distribution in 30 copie) e tre produzioni britanniche: Nowhere Boy [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Sam Taylor-Wood (leggi l’articolo - distribuito da Mars Distribution in 60 copie), We Are Four Lions di Chris Morris (leggi l’articolo - distribuito da UFO Distribution in 46 copie) e The Last Station [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Michael Hoffman (leggi l’articolo - distribuito da Kinovista in 10 copie).

Opinioni meno unanimi invece su Come l’ombra della regista italiana Marina Spada (leggi l’intervista e l’articolo - distribuito da Aramis Films in una copia) e Eastern Drift [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del lituano Sharunas Bartas, (leggi l’articolo e guarda l’intervista - distribuito da Le Pacte in una copia).

Per quanto riguarda le produzioni francesi, vanno segnalate le uscite di Holiday [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Guillaume Nicloux (leggi l’articolo - distribuito da MK2 in 126 copie), La Tête ailleurs [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Frédéric Pelle - Zelig Films Distribution) e L'Etranger [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Franck Llopis (Les Films à fleur de Peau).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy