email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Portogallo

Novità per la 31ma edizione di Fantasporto

di 

Novità per la 31ma edizione di Fantasporto

Anche se la data d’inizio ufficiale della 31ma edizione di Fantasporto è venerdì 25 febbraio, l’atmosfera ha cominciato a scaldarsi già ieri notte con l’anteprima del film nominato all’Oscar di Danny Boyle, 127 Ore [+leggi anche:
trailer
making of
Intervista Danny Boyle e James Franco …
scheda film
]
. Il lungometraggio statunitense The Resident del regista finlandese Antti Jokinen è il film ufficiale d’apertura.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Sino al 5 marzo più di 300 film, tra cortometraggi e lungometraggi, saranno proiettati in diverse sezioni, come Cinema Fantastico, Director’s Week e Orient Express. L’edizione di quest’anno ha un tema particolare ovvero Le Belle Arti e il Cinema, che conferma l’apertura del festival verso altri generi.

Fantasporto è organizzato da Cinema Novo, con il quale la facoltà di Belle arti dell’università di Porto e gli studenti di Cinema dell’università cattolica hanno coprodotto 17 documentari su personalità importanti della scena artistica locale, tra cui Júlio Resende, Albuquerque Mendes a Francisco Laranjo. Questi documentari saranno proiettati al festival fuori concorso.

Un’altra novità di quest’anno sono due premi per il cinema portoghese: il Gran Premio e il Premio per un regista emergente (sotto i 30 anni).

Ci sarà anche un tributo al produttore portoghese Paulo Trancoso, con la proiezione di alcune delle sue più importanti coproduzioni: A selva di Leonel Vieira, La casa degli spiriti di Bille August e La regina Margot di Patrice Chéreau.

Per quanto riguarda i film europei, Fantasporto presenta una selezione eclettica in tutte le sue sezioni che include il controverso A Serbian Film di Srdjan Spasojevic (Serbia), Reykjavik Whale Watching Massacre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Julius Kemp (Islanda), Adele e l’enigma del Faraone di Luc Besson (Francia), R U There [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: David Verbeek, regista di …
scheda film
]
di David Verbeek (Olanda), 18 anni dopo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Italia) e tre film spagnoli: The Valdemar Legacy II: The Forbidden Shadow di José Luis Alemán, Exorcismus di Manuel Carballo e Secuestrados [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Miguel Ángel Vivas.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy