email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

La Ballata di Alex de la Iglesia apre il 29mo BIFFF

di 

La Ballata di Alex de la Iglesia apre il 29mo BIFFF

Il 29mo Festival Internazionale del Film Fantastico di Bruxelles (BIFFF) si terrà dal 7 al 19 aprile. Da qualche anno, questo evento di riferimento del cinema di genere attira circa 60 000 spettatori, rendendolo il secondo festival cinematografico più frequentato in Belgio, dopo quello di Gand.

Apertura e chiusura sono all'insegna del grande cinema di genere europeo. Per aprire le danze, e ridere un po' prima abbandonarsi ai brividi di paura, il BIFFF è ricorso a un veterano del genere, Alex de la iglesia, che con il suo ultimo film Ballata dell'odio e dell'amore [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Álex de la Iglesia
scheda film
]
ha infiammato la giuria veneziana presieduta da Tarantino, aggiudicandosi i premi della regia e della sceneggiatura. Il film uscirà in Belgio a giugno. L'inglese Gareth Edwards presenterà invece, in chiusura, Monsters [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, sorta di District 9 con largo uso di fuoricampo, girato con qualche astuzia e un ottimo software californiano. L'uscita belga del film è prevista il prossimo 20 aprile.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Se il cinema europeo non si ritaglia esattamente la parte del leone nella competizione internazionale (con soli due film su undici, Transfer del tedesco Damir Lukacevic e The Troll Hunter [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andre Øvredal
scheda film
]
del norvegese André Ovredal), il BIFFF dedica una competizione al cinema europeo, che determinerà uno dei finalisti dei Méliès 2011. Rtroviamo, inoltre, numerosi film europei nella competizione Thriller. Se le produzioni scandinave sono relativamente discrete quest'anno, c'è da notare una buona presenza del cinema spagnolo, con Ballata dell'odio e dell'amore, ma anche Julia’s Eyes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Guillem Morales, Kidnapped [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Miguel Ángel Vivas e Neon Flash [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paco Cabezas.

Da notare, infine, la presenza di due insolite opere belghe: Meant to Be [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del regista di Anversa Paul Breuls (che ha prodotto di recente The Devil’s Double [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lee Tamahori), specializzato nelle coproduzioni internazionali anglofone; e Karminsky Grad di Jean-Jacques Rousseau, un cocktail singolare che mischia stalinisti, terroristi e un pizzico di bomba H, il tutto nel cuore della Vallonia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy