email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Italia

Martone, Moretti e Costanzo in lizza per i Globi d'oro

di 

Potrebbe fare ancora incetta di premi Mario Martone con il suo Noi credevamo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
intervista: Mario Martone
scheda film
]
(già 7 David di Donatello 2011). Il film sul Risorgimento italiano è infatti candidato ai Globi d'oro, premi dell'Associazione della stampa estera in Italia che verranno consegnati il I luglio a Roma, in quattro categorie: miglior film, regia, sceneggiatura e fotografia. Il titolo di miglior film se lo contenderà con Habemus papam [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nanni Moretti
intervista: Nanni Moretti
scheda film
]
di Nanni Moretti e I fiori di Kirkuk [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Fariborz Kamkari, quello della regia con Emidio Greco per Notizie dagli scavi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Saverio Costanzo per La solitudine dei numeri primi (stessa terzina per il premio della sceneggiatura) e quello della fotografia (Renato Berta), con La solitudine dei numeri primi [+leggi anche:
trailer
intervista: Luca Marinelli
scheda film
]
(Fabio Cianchetti) e Gorbaciof [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Incerti
scheda film
]
(Pasquale Mari) di Stefano Incerti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Al titolo di miglior attrice concorrono Paola Cortellesi per Nessuno mi può giudicare [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Massimiliano Bruno (già miglior attrice agli ultimi David), Piera Degli Esposti per I bambini della sua vita [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Peter Marcias e Alba Rohrwacher per La solitudine dei numeri primi. Il miglior attore sarà invece scelto tra Raoul Bova per Nessuno mi può giudicare, Elio Germano per La nostra vita [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Daniele Luchetti (miglior attore a Cannes 2010 e David di Donatello 2011 per questa interpretazione) e Toni Servillo per Gorbaciof.

Come miglior opera prima sono candidati Into Paradiso [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paola Randi, L'estate di Martino [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
di Massimiliano Natale e 20 sigarette [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Aureliano Amadei (4 David di Donatello 2011); tra le migliori commedie figurano invece Benvenuti al Sud [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Luca Miniero, Che bella giornata [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gennaro Nunziante e Nessuno mi può giudicare. Aspirano infine al titolo di miglior musica la Banda Osiris per Qualunquemente [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Giulio Manfredonia, l'Orchestra di Piazza Vittorio per I fiori di Kirkuk e Marco Werba per Native di John Real, quest'ultimo nominato anche per la miglior canzone ("Accanto" di Franco Simone) insieme a "Immaturi" di Alex Britti per Immaturi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Paolo Genovese e "L'amore non ha religione" di Luca Medici per Che bella giornata.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy