email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2003 Talent Campus

Un successo la prima edizione

di 

- Bilancio molto positivo per il primo Campus della Berlinale. Quasi 500 registi, 68 eventi e più di 1000 visitatori in cinque giorni

Bilancio estremamente positivo, quello del primo Talent Campus organizzato alla Berlinale dal Filmboard Berlin-Brandenburg, dal Film Council, MEDIA Promotion e House of World Cultures, che dal 10 al 14 febbraio ha visto riuniti 476 filmmakers di 62 paesi. Ben 68 sono stati gli eventi e i workshop che del filmmaking hanno affrontato tutti gli aspetti, dallo script al finanziamento creativo, dal montaggio al marketing, grazie alla presenza di professionisti come Lia van Leer, Wim Wenders e Ken Adam. Ma la lista degli invitati è stata ponderosa. Registi come Stephen Frears, Anthony Minghella, Tom Tykwer, Atom Egoyan e Spike Lee hanno partecipato al Campus per tenere un seminario, una conferenza o semplicemente per pranzare con i ragazzi. Nik Powell, Cédomir Kolar e Rainer Kölmel hanno parlato delle loro esperienze o dei loro fallimenti; Lynn Hershman, Mike Figgis, Mathilde Bonnefoy, Jacques Delmoly, David Eggby, Mechthild Holter, Jakob Claussen, Karl Baumgartner, Ioan Allen e molti altri hanno contribuito a rendere l’atmosfera del Campus così speciale.
Più di 1000 visitatori hanno affollato gli eventi del pomeriggio aperti al pubblico. Il progetto ‘Talent Movie of the Week’ ha permesso a 20 dei partecipanti di realizzare quattro corti in digitale, presentati alla cerimonia di chiusura: Dangle di Phil Traill è stato nominato “Talent Movie of the Week”.
Tre dei giovani del Campus saranno i candidati del primo “Berlin Today Award”, che con il supporto di una società di produzione e del Berlin-Brandenburg e l’assistenza di registi come Andreas Dresen, Esther Gronenborn and Volker Schlöndorff realizzeranno dei corti da portare al Talent Campus 2004.
“Il successo del Campus ha superato ogni aspettativa”, ha dichiarato Christine Dorn, project manager dell’iniziativa. “Con questi risultati sarà molto più facile organizzare e finanziare l’edizione 2004”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy