email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Francia

Urge un nuovo modello economico per la cultura?

di 

Urge un nuovo modello economico per la cultura?

Ci sono tematiche molto meno glamour rispetto a cast stellari, selezioni di grandi festival e trionfi al box-office, ma che sono cruciali per l'avvenire del cinema europeo, del suo finanziamento e della sua diffusione. E' il caso dei dibattiti che si svolgeranno agli Incontri Cinematografici di Digione (organizzati dall’ARP - leggi l’editoriale di Jean-Paul Salomé), al via da oggi. Negli incontri in programma si parlerà di miglioramento dell'esercizio cinematografico europeo (leggi l’articolo) e di "Rivoluzione del paesaggio audiovisivo francese" (news), ma anche de "L'urgenza di un nuovo modello economico per la cultura".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
EFP hot docs

Con l'arrivo degli americani Netflix e iTunes, gli europei hanno bisogno di un modello economico e di una volontà politica forte prima che le quote di mercato vengano acquisite dai primi. Parallelamente, il modello a pagamento che si impone su Internet potrebbe aprire prospettive di finanziamento per la creazione. Piste e misure possibili per i politici nazionali ed europei saranno analizzate a Digione dal ministro francese della Cultura Frédéric Mitterrand, Kerstin Jorna (direttrice aggiunta del gabinetto di Michel Barnier alla Commissione europea), Annina Svensson (Spotify), Frédéric Sitterle (mySkreen), Martin Rogard (Dailymotion), Marie-Françoise Marais (Hadopi) e Paul Otchakovsky-Laurens (P.O.L).

I 600 professionisti presenti agli Incontri di Digione (presieduti quest'anno dal regista Michel Hazanavicius e dal produttore Thomas Langmann) rifletteranno inoltre sulla relazione "Produzione/Distribuzione: una trasparenza necessaria". Questo rapporto alla base del successo dei film, ma talvolta generatore di tensioni, sarà esaminato da Emilie Georges (Memento Films International), Jean Labadie (Le Pacte), Marc-Antoine Robert (2.4.7 Films) e Olivier Cottet-Puinel (Business Affairs per Pathé Production e Pathé Distribution).

Oltre ai dibattiti, si segnalano le proiezioni alla presenza dei registi di Toutes nos envies [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Philippe Lioret, Intouchables [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del duo Olivier Nakache - Eric Tolédano, La nouvelle guerre des boutons [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Christophe Barratier, Hasta la vista [+leggi anche:
trailer
intervista: Geoffrey Enthoven
scheda film
]
del belga Geoffrey Enthoven, H.H. Hitler à Hollywood [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Frédéric Sojcher, Nos ancêtres les Gauloises [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Christian Zerbib e Le jour de la grenouille di Béatrice Pollet.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy