email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Repubblica Ceca

Robert Sedlacek conquista i Czech Film Critics' Award

di 

Robert Sedlacek conquista i Czech Film Critics' Award

Se i numeri dei botteghini non sono certo motivo di gioia per il produttore Radim Prochazka e lo scrittore e regista Robert Sedlacek, la seconda edizione dei Czech Film Critics' Award li vede però vittoriosi. Il loro road movie su un manager corrotto in fuga con la famiglia, Rodina je zaklad statu, ha conquistato i Premi al Miglior Film, Regista e Sceneggiatura, e Simona Babcakova quello alla Miglior Attrice non Protagonista.

Poupata [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
, cupo dramma dell’esordiente Zdenek Jirasky, arrivato alla cerimonia con otto candidature, è tornato a casa con due statuette al Miglior Attore (Vladimir Javorsky) e alla Miglior Fotografia (Vladimir Smutny). E così ha fatto anche Innocence [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jan Hrebejk
scheda film
]
del candidato agli Academy Award Jan Hrebejk. Se l’attore teatrale Hynek Cermak (Miglior Attore non Protagonista) è stato una rivelazione per gli spettatori, la Shooting Star 2004 Anna Geislerova (Miglior Attrice) è uno dei volti più noti del grande schermo, e sta attualmente promuovendo Four Suns, nuovo film di Bohdan Slama, al Sundance.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Vaclav Kadrnka, il cui Eighty Letters è stato proposto in anteprima alla Berlinale nel febbraio scorso, è stato nominato Esordiente dell’Anno. La decisione del Fondo Ceco per il Cinema di non supportare il suo eccezionale film aveva precedentemente provocato molte polemiche.

Il film d’animazione in rotoscope Alois nebel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, candidato ceco ai prossimi Oscar, ha lasciato la cerimonia con il Premio alla Miglior Musica. Pod sluncem tma di Martin Marecek ha ottenuto il Premio al Miglior Documentario.

Rodina je zaklad statu, la cui corsa nelle sale si era fermata a 16.000 spettatori l’autunno scorso, torna ora nei cinema locali, ed il tempo dirà se i riconoscimenti possono spingere il successo ai botteghini.

Gli Award sono stati creati l’anno scorso come alternativa ai Leoni Cechi. Il momento centrale della tradizionale cerimonia è stato l’apparizione dell’affermato regista Ladislav Helge, la cui carriera fu bloccata nel 1968 dal regime comunista.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy