email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Il futuro del cinema europeo passa per Premiers Plans

di 

Il futuro del cinema europeo passa per Premiers Plans

Trampolino di lancio, in passato, di tanti talenti come Nuri Bilge Ceylan, Danny Boyle, Arnaud Desplechin, François Ozon e Fatih Akin, il Festival Premiers Plans di Angers propone anche quest'anno un cartellone pieno di promesse per la sua 24ma edizione, al via da oggi. Una giuria presieduta dal regista Christophe Honoré (affiancato, fra gli altri, dal collega bulgaro Kamen Kalev) giudicherà gli otto lungometraggi di una competizione europea di grande qualità.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In lizza figurano infatti Oslo, August 31st [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Joachim Trier
scheda film
]
del norvegese Joachim Trier (presentato all'ultima Quinzaine des réalisateurs cannense e attualmente in cartellone al Sundance), ma anche Abrir puertas y ventanas [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Milagros Mumenthaler
scheda film
]
di Milagros Mumenthaler (Pardo d'Oro a Locarno - coprodotto dalla Svizzera, l'Argentina e i Paesi Bassi) e cinque rivelazioni della Mostra di Venezia 2011: il sorprendente film d'animazione Aloïs Nebel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del ceco Tomáš Lunák (candidato del suo paese all'Oscar 2012 del miglior film straniero), il lungometraggio spagnolo Eva [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Kike Maillo (recensione - 12 nomination ai Goya 2012), Land of Oblivion [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michale Boganim (articolo - coproduzione tra Polonia, Germania e Francia), The Invader [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
del belga Nicolas Provost (leggi la recensione e vedi il making-of)) e il pluripremiato Twilight Portrait della russa Angelina Nikonova (vedi l’intervista video). E ancora, The Courage del polacco Greg Zglinski (articolo).

La competizione francese include inoltre L’âge atomique di Héléna Klotz (selezionato al Panorama della prossima Berlinale), Le paradis des bêtes di Estelle Larrivaz (articolo), la coproduzione franco-marocchina Sur la planche [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Leïla Kilani (passato alla Quinzaine des réalisateurs cannense) e Rue des cités del duo Carine May - Hakim Zouhani.

Da notare anche nel ricco programma del festival che si terrà fino al 29 gennaio, Finisterrae [+leggi anche:
intervista: Sergio Caballero
scheda film
]
dello spagnolo Sergio Caballero (vincitore a Rotterdam - leggi la recensione), la coproduzione franco-italo-belga L’estate di Giacomo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alessandro Comodin (news), Nana [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Valérie Massadian e Bovines di Emmanuel Gras nella sezione Figures Libres.

Questa edizione di Premiers Plans, che prevede retrospettive e omaggi a Jean-Luc Godard, Alan Clarke e Jacques Gamblin, sarà aperta da Sport de filles [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Patricia Mazuy (articolo) e sarà chiusa da 38 Témoins [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lucas Belvaux (articolo).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy