email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

IFFR 2012 Grecia

L, un enigma greco a Rotterdam

di 

L, un enigma greco a Rotterdam

L’opera prima del regista greco Babis Makridis, L, è stata presentata in anteprima mondiale al Sundance Film Festival prima di passare ad un’altra città ghiacciata e un altro continente per la sua anteprima europea: Rotterdam.

Inserito nel Concorso Tiger dell’International Film Festival Rotterdam(IFFR), attualmente in corso, L si svolge in un regno fisicamente collocato in Grecia, ma che condivide la tendenza della nuova ondata di film greci - assurdi, bizzarri e ricchi di nonsense, come Dogtooth [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
e Alps [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Yorgos Lanthimos e Attenberg [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Athina Rachel Tsangari
scheda film
]
di Athina Rachel Tsangari, proiettati ai grandi festival come Cannes e Venezia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L è un debutto scritto dal regista e Efthimis Filippou, già collaboratore dei film di Lanthimos, e lo spirito dei lavori di quest’ultimo è assai presente.

Il lungometraggio vede la partecipazione di Aris Servetalis (altro collaboratore di Lanthimos) nel ruolo di un autista che trasporta piccolissime quantità di miele. Praticamente ‘sposato’ con la sua auto, subisce come uno shock il suo licenziamento.

La narrazione frammentata è ancora più astratta di quella dei film di Lanthimos e Tsangari, che, almeno, avevano una sorta di plot, e sottolinea l’assurdità della situazione dell’uomo senza nome, spingendo la New Wave greca sempre più nel cosmo del film d’essai criptico e di difficile lettura.

Con la sua narrazione volutamente meccanica, la stoica recitazione e la presenza scenica dei suoi attori, è difficile trovare un coinvolgimento emotivo coi personaggi. L’attenzione del direttore della fotografia Thimios Bakatakis, anche lui discepolo di Lanthimos, per i paesaggi desolati e depressi è comunque impressionante.

Il film è stato prodotto da Beben Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy