email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2012 Francia

Una valanga francese si abbatte sulla capitale tedesca

di 

Una valanga francese si abbatte sulla capitale tedesca

Il cinema francese torna in forze alla Berlinale dopo qualche anno di partecipazione relativamente modesta. Per questa 62ma edizione, che si apre oggi con Les Adieux à la Reine [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benoît Jacquot
scheda film
]
di Benoît Jacquot, 30 lungometraggi prodotti o coprodotti dalla Francia sono in programma al festival.

Sui 18 titoli in concorso, la Francia ne conta ben sette (articolo e news): cinque produzioni maggioritarie (oltre al film di Jacquot, A moi seule [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Frédéric Videau, Aujourd’hui [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alain Gomis, Captured di Brillante Mendoza e L’enfant d’en haut [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ursula Meier
scheda film
]
di Ursula Meier) e due minoritarie (Just The Wind [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bence Fliegauf
scheda film
]
dell'ungherese Benedek Fliegauf e Tabu [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Miguel Gomes
intervista: Miguel Gomes
scheda film
]
del portoghese Miguel Gomes). Da notare la presenza in giuria di Charlotte Gainsbourg e François Ozon.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Al Panorama figura L’âge atomique di Héléna Klotz (news) e le coproduzioni minoritarie Death for Sale [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Faouzi Bensaïdi
scheda film
]
di Faouzi Bensaïdi, Sharqiya dell'israeliano Ami Livne e Headshot del thailandese Pen-ek Ratanaruang. E la sezione presenterà in proiezione speciale Elles [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Malgorzata Sumowska
scheda film
]
della polacca Malgorzata Szumowka, Indignados [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tony Gatlif
scheda film
]
di Tony Gatlif (articolo), la coproduzione franco-tedesca La mer à l’aube di Volker Schlöndorff e quella minoritaria Diaz - Don't Clean Up This Blood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Daniele Vicari
scheda film
]
dell'italiano Daniele Vicari (coprodotta da Le Pacte). Il tutto senza dimenticare il documentario La Vierge, les Coptes et moi di Namir Abdel Messeeh (Francia/Qatar).

Il film d'animazione Zarafa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rémi Besanzon e Jean-Christophe Lie (articolo) sarà proiettato nel programma Generation, e I, Anna di Barnaby Southcombe (coproduzione minoritaria via Arsam International) nella sezione Berlinale Special.

Infine, nel menù del Forum figurano le produzioni maggioritarie Jaurès di Vincent Dieutre, Tiens moi droite di Zoé Chantre, Espoir voyage di Michel K. Zongo, Habiter/Construire di Clémence Ancelin, Le sommeil d’Or di Davy Chou e No Man’s Zone di Toshi Fujiwara. Tra quelle minoritarie si distinguono La demora del messicano Rodrigo Pla e Bestiaire del canadese Denis Côté, mentre il Forum Expanded proporrà Autrement la Mollusie di Nicolas Rey e La Rouge et la Noire di Isabelle Prim, e la sezione Culinary Cinema presenterà le prime di Comme un chef di Daniel Cohen e del documentario Entre les bras di Paul Lacoste.

Quanto all’European Film Market, anche le società francesi di vendite internazionali saranno ben presenti con Wild Bunch (articolo), Memento (news), Elle Driver (intervista), Pyramide (articolo), Films Distribution (news), Wide Management (news), Coproduction Office (news), Les Films du Losange (articolo), Doc & Film (news), Gaumont (news), TF1 International (articolo), Pathé International (news), Urban Distribution International (news) e SND (news). Sono presenti inoltre MK2, StudioCanal, Celluloid Dreams, Le Pacte, Kinology, EuropaCorp, Alfama Films, BacFilms, Other Angle Pictures, Funny Ballons, Jour2Fête e Reel Suspects, per un mercato che si prospetta molto vivace.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy