email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Dalla Malesia al Congo passando per la comunità turca di Anversa

di 

- Tre produzioni belghe in cartellone questa settimana: il ritorno di Chantal Akerman, il nuovo doc di Thierry Michel e Mixed Kebab di Guy Lee Thys

Dalla Malesia al Congo passando per la comunità turca di Anversa

Tre produzioni belghe spiccano tra le 12 eterogenee novità in uscita nelle sale cinematografiche questa settimana. Le Fiandre vedono il ritorno di un agitatore cronico, Guy Lee Thys: dopo aver girato una storia d'amore interculturale sullo sfondo degli estremismi fiammingo e islamico con Kassablanka (2002), e aver trattato il tema della pedofilia in Suspect (2005), il regista affronta con Mixed Kebab un'altra tematica controversa, quella dell'omosessualità all'interno della comunità turca di Anversa. Il film, che ha ricevuto il sostegno del VAF e della VRT, è prodotto da Fact & Fiction (la società del regista) e distribuito da Kinepolis in una quindicina di sale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dall'altra parte del paese, due figure significative del cinema belga fanno il loro ritorno. Thierry Michel, regista documentarista, torna con L’Affaire Chebeya, un crime d’état?, che racconta il processo sull'omicidio di questo militante dei diritti umani congolese, la cui scomparsa in circostanze dubbie ha sollevato un'ondata di indignazione nel paese. Michel prosegue così il suo lavoro sul Congo cominciato nel 1992 con Zaïre, le cycle du serpent, che include Mobutu, roi du Zaïre (1999), Congo River [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2005) e Katanga Business [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2009). Il film, distribuito dal produttore Les Films de la Passerelle, esce in cinque sale a Bruxelles e in Vallonia.

Questa settimana esce anche la nuova opera di Chantal Akerman, grande figura dell'arte belga, regista, videasta, documentarista, ideatrice di installazioni. Dopo l'adattamento proustiano La Captive, Akerman attinge nuovamente alla grande letteratura con La Folie Almayer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, tratto dal primo romanzo di Joseph Conrad. Il film segue, lungo un fiume del sud-est asiatico, l'erranza di un padre pazzo d'amore per la sua figlia meticcia. Svelato al Festival di Venezia, il film divide, o lo si ama o lo si rifiuta. Prodotto da Artémis, in coproduzione con Liaison Cinématographique e Paradise Films, La Folie Almayer è distribuito da Cinéart.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy