email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

I belgi a Toronto spaziano in tutto il mondo

di 

- La selezione belga a Toronto ci porta in Congo, ad Haiti e in Corea del Nord, ma anche nel cuore di Condroz e nel mondo animato di Ernest & Célestine

I belgi a Toronto spaziano in tutto il mondo

Il Festival Internazionale del Film di Toronto si terrà dal 6 al 16 settembre in Canada. Non competitiva, la manifestazione rivendica fin dalla sua creazione l'appellativo di "Festival dei festival". Ospita infatti un gran numero di anteprime americane di film già presentati nei festival europei. Con una programmazione che comprende oltre 300 film, Toronto non solo è il più grande festival nordamericano, ma anche il più grande mercato, e rappresenta un trampolino di lancio considerevole per questi territori. Una selezione a Toronto rappresenta quindi una magnifica opportunità per ampliare il campo delle vendite internazionali dei numerosi progetti belgi che vi saranno presentati quest'anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Nella sezione Contemporary Wolrd Cinema, sono stati selezionati tre progetti atipici, girati lontano dal Belgio: Kinshasa Kids [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marc-Henri Wajnberg
scheda film
]
di Marc-Henri Wajnberg, che sarà presentato la settimana precedente alle Giornate degli Autori di Venezia (leggi l'articolo), e Twa Timoun [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, opera prima di Jonas d'Adesky, prodotto da Hélicotronc, in prima mondiale. Questo film racconta la storia di tre ragazzi, Vitaleme, Pierre e Mikenson, 12 anni, che scappano dal collegio mentre il sisma colpisce Port-au-Prince e che tentano di vivere a modo loro, per le strade della capitale haitiana.

E infine, Comrade Kim Goes Flying (foto) di Anja Daelemans, Nicholas Bonner e Kim Gwang Hun, un film che sarà ricordato come la prima produzione finanziata con capitali occidentali interamente girata in Corea del Nord. Lontano da ogni questione economico-politica, il film è una commedia romantica su una giovane donna che lavora in una miniera di carbone e che sogna di diventare acrobata. Anja Daelamans, la co-regista belga, coproduce il film con la sua società Another Dimension of an Idea.

Nella sezione TIFF Kids ritroviamo invece Ernest & Célestine di Vincent Patar, Stéphane Aubier e Benjamin Renner, e Nono, het Zig Zag Kind di Vincent Bal (una coproduzione olandese); nella sezione Wavelengths, La Cinquième Saison [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jessica Woodworth
scheda film
]
di Peter Brosens e Jessica Woodworth; e infine una proiezione speciale del film d'animazione Le Magasin des Suicides [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Patrice Leconte (una coproduzione francese).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy