email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

OSCAR 2013 Islanda

L'islandese The Deep in corsa per le nomination all'Oscar

di 

- Il ritratto del regista Baltasar Kormákur di un "momento simbolico nella storia islandese, che tutti quelli che hanno più di 35 anni ricordano" gli vale la candidatura locale nella categoria Miglior Film in Lingua Straniera

L'islandese The Deep in corsa per le nomination all'Oscar

The Deep, ultimo film dell'islandese Baltasar Kormákur, presentato in prima mondiale al recente Toronto International Film Festival (7 settembre), è il candidato ufficiale per l'Islanda alle nomination all'Oscar al Miglior Film in Lingua Straniera 2013.

Il dramma, uscito in patria la scorsa settimana (21 settembre), porta in scena l'incidente delle Westman: "Un momento simbolico nella storia islandese, che tutti quelli che hanno più di 35 anni ricordano". Un notte gelida nel marzo del 1984, una nave da pesca affondò con l'intero equipaggio a pochi chilometri dalla costa meridionale islandese.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Un uomo, Guðlaugur Friðþjófsson (nel Ólafur Darri Ólafsson), sopravvisse per miracolo al naufragio, e divenne eroe nazionale oltre che inspiegato caso scientifico dato il soprannaturale salvataggio.

Prodotto da Kormákur e Agnes Johansen per Blueeyes Productions e da Egil Ødegaard della norvegese Filmhuset, il film è stato venduto a Scandinavia, Regno Unito e Francia, mentre USA, Giappone e Australia sono in trattative con il rivenditore francese Bac Films.

Kormákur è intanto a Los Angeles per completare il suo nuovo film americano 2 Guns, crime d'azione con Mark Wahlberg e Denzel Washington su un agente della narcotici e in segreto ufficiale dei servizi segreti navali. Il regista aveva già lavorato con Wahlberg al suo precedente film americano, Contraband (2012).

L'Islanda ha ottenuto la nomination all'Oscar due volte in passato: nel 1992 per il Miglior Film in Lingua Straniera (Children of Nature di Friðrik Þór Friðriksson) e nel 2006 per il Miglior Cortometraggio (The Last Farm di Rúnar Rúnarsson). Nel 2001, lo scrittore islandese Sjón è stato nominato per i testi di Dancer in the Dark di Lars von Trier.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy