email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Infanzie infelici

di 

- In uscita due film belgi su infanzia e adolescenza: Kid di Fien Troch (Unspoken) e Le Sac de Farine, opera prima di Kadija Leclère

Infanzie infelici

Escono oggi in sala Kid [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Fien Troch e Le Sac de Farine [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (foto) di Kadija Leclère. Coincidenza della programmazione, entrambi i film parlano di infanzie stravolte dall’assenza, due infanzie costrette a finire prematuramente a confronto con una realtà spietata.

Kid ha 7 anni. Vive in campagna con sua madre e il fratello maggiore, una vita incerta dopo la partenza del padre, segnata dalla lotta quotidiana per restare a galla. Poi il destino vuole che la madre di Kid muoia. Preso in custodia dagli zii, catapultato in un quartiere residenziale opprimente e addormentato, fatica ad accettare l’assenza. Con Kid, Fien Troch prosegue il suo lavoro sul lutto. Mentre il suo film precedente, Unspoken [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, raccontava il lutto incompiuto di una coppia dinanzi alla scomparsa della figlia, ma privata del suo corpo, questo film si concentra sull’infanzia da orfani. Il film prodotto da Prime Time, è coprodotto da Versus, con il sostegno del VAF e del CCA. Cinéart distribuisce il film in 8 sale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Sarah, dal canto suo, ha 8 anni. Trascorre giornate tranquille in un orfanotrofio in Belgio. Un giorno suo padre, che non ha mai visto, viene a cercarla per portarla fuori per il weekend. Un weekend che si rivelerà interminabile: in verità, suo padre l’ha portata via per spedirla presso la sua famiglia in Marocco, dove l’abbandona una seconda volta. Sarah deve allora dimenticare il Belgio e vestire i suoi nuovi panni. La ritroviamo qualche anno più tardi, in epoca di rivolte. Mentre nel paese cresce la contestazione (siamo nel 1984, in piene sommosse della fame), Sarah decide di andare contro le convenzioni per raggiungere il suo obiettivo: tornare in Belgio. Le Sac de Farine, primo lungometraggio di Kadija Leclère, è in parte ispirato alla storia della regista. Film di donne, è interpretato da due attrici magnifiche, Hiam Abbas e Hafsia Herzi. Il film è prodotto da Panache Productions e La Compagnia Cinematografica Europea. Ha ricevuto il sostegno del CCA, del VAF, di Bruxellimage, della RTBF e del Centro Cinematografico Marocchino. Anga Distributions (struttura creata dalle due società) lancia il film in 5 sale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy