email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Svizzera

Sister, More than Honey e Hiver nomade in lizza ai Premi del cinema svizzero

di 

- Nessuna grande sorpresa nella lista dei nominati ai principali riconoscimenti cinematografici elvetici annunciata ieri alle Giornate di Soletta alla presenza di Alain Berset, ministro della Cultura svizzero

Sister, More than Honey e Hiver nomade in lizza ai Premi del cinema svizzero

Come previsto, non manca nessun “immancabile”. I principali titoli elvetici che si sono distinti nei festival o nelle sale negli ultimi mesi figurano nella lista dei nominati ai Premi del cinema svizzero. E’ il caso in particolare di Sister [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ursula Meier
scheda film
]
 di Ursula Meier, che ottiene tre nomination (Miglior film di finzione, Miglior sceneggiatura, Miglior interpretazione maschile per Kacey Mottet Klein). Il titolo concorrerà per il premio più importante, quello del Miglior film di finzione dell’anno, al fianco di Rosie di Marcel Gisler (l’unica vera sorpresa della lista, con sei nomination totali), Verliebte Feinde di Werner Swiss Schweizer, (tre nomination, Miglior film, Miglior interpretazione maschile, Miglior interpretazione femminile), Opération Libertad [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicolas Wadimoff
scheda film
]
 di Nicolas Wadimoff (tre nomination, Miglior film, Miglior sceneggiatura e Miglior interpretazione in un ruolo secondario) e Il comandante e la cicogna [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Silvio Soldini (una nomination).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Poche sorprese anche sul fronte del documentario, dove sono nominati tutti i pezzi forti dell’anno. Documentario elvetico che ha totalizzato più entrate in Svizzera in tutta la storia del cinema, More than Honey [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Markus Imhoof
scheda film
]
 di Markus Imhoof ottiene due nomination (Miglior film documentario, Miglior musica da film). Idem per The End of Time [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Peter Mettler (Miglior film documentario, Miglior fotografia), che prosegue un’impressionante carriera nei festival di tutto il mondo. Il vincitore del Premio del miglior documentario europeo, Hiver nomade [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Manuel von Stürler
scheda film
]
 di Manuel von Stürler, si distinguee con tre nomination, Miglior film documentario, Miglior musica da film e Miglior fotografia. Questi tre titoli dovranno vedersela con Forbbiden Voices di Barbara Miller e Thorberg di Dieter Fahrer, che hanno entrambi beneficiato di ottime critiche alla loro uscita.

Annunciate ieri durante le Giornate di Soletta alla presenza del consigliere federale responsabile della Cultura, Alain Berset, le nomination rappresentano in Svizzera un buon affare per tutti coloro che vi compaiono in lista, giacché il denaro dei premi – circa 440 000 franchi – è suddiviso tra tutti i papabili, essendo il premio onorifico. La cerimonia dei Premi si terrà il 23 marzo a Ginevra.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy