email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Svizzera

Sister, More Than Honey e Hiver nomade, migliori film del 2013

di 

- Annunciati i vincitori dei Premi del cinema svizzero. Nessuna sorpresa: i Quartz vanno ai tre film di maggior successo dell'anno

Sister, More Than Honey e Hiver nomade, migliori film del 2013

La 16ma edizione dei Premi del cinema svizzero si è tenuta il 23 marzo agli Stabilimenti delle Forze Motrici di Ginevra, alla presenza del Consigliere federale Alain Berset, "ministro" elvetico della Cultura. I riconoscimenti sono stati assegnati in dieci categorie.

Tre film si sono distinti in particolar modo. A partire dall'immancabile Sister [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ursula Meier
scheda film
]
di Ursula Meier, che si è aggiudicato i premi del Miglior film di finzione, della Miglior sceneggiatura (per Antoine Jaccoud e Ursula Meier) e della Miglior interpretazione maschile (per Kacey Mottet Klein). L'altro peso massimo in lizza, More Than Honey [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Markus Imhoof
scheda film
]
di Markus Imhoof, è stato proclamato Miglior documentario. Peter Scherer, che ha composto la colonna sonora del film, ha ottenuto il trofeo della Miglior musica per film. Infine, il lungometraggio svizzero vincitore dell'ultimo Premio del miglior documentario europeo, Hiver nomade [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Manuel von Stürler
scheda film
]
di Manuel von Stürler, si è aggiudicato il Quartz – dal nome del trofeo di cristallo che ricompensa i vincitori – della Miglior fotografia (che è andato a Camille Cottoagnoud) e un Premio speciale dell'Accademia, attribuito alla montatrice del film, Karine Sudan.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Tra gli attori, oltre al trofeo assegnato al giovane Kacey Mottet Klein per il suo ruolo in Sister, l'Accademia ha scelto di premiare l'attrice di Rosie di Marcel Gisler e grande signora del cinema svizzero, Sibylle Brunner (Miglior interpretazione femminile), e Antonio Buil, per il suo ruolo in Opération Libertad [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicolas Wadimoff
scheda film
]
di Nicolas Wadimoff (Miglior interprete non protagonista).

Premiati anche due cortometraggi: Einspruch VI di Rolando Colla, Quartz del Miglior corto, e La nuit de l’ours di Frédéric e Samuel Guillaume, Miglior film d’animazione svizzero del 2013. Il Premio alla carriera è andato invece a una delle più grandi documentariste della storia del cinema svizzero, Jacqueline Veuve, assente alla cerimonia per motivi di salute. Il Consigliere federale Alain Berset ha consegnato il premio a suo marito, Léopold Veuve, in un mare di applausi. La prossima edizione dei Premi del cinema svizzero si terrà venerdì 21 marzo 2014 a Zurigo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy