email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Riflettori sulla banlieue e La Cité rose

di 

- Ventata di freschezza nelle sale con l'opera prima di Julien Abraham. In arrivo sugli schermi anche Almodóvar, Amelio, Lanthimos, Wnendt e Ridremont

Riflettori sulla banlieue e La Cité rose

Tra le 18 novità in arrivo oggi nelle sale francesi, la banlieue parigina è protagonista con La Cité rose [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Asphalt Playground) di Julien Abraham. Prodotta da Ex Nihilo e distribuita da UGC in 89 sale, questa dinamica opera prima, che oscilla tra commedia e dramma, si immerge nel quotidiano di una cité di Saint-Denis attraverso le disavventure di un gruppo di giovani. "Volevamo parlare di una 'minoranza invisibile', che vuole che i suoi figli scappino dal traffico della droga e vivano normalmente in famiglia, ma che non riesce a farsi sentire", spiega il regista. "Questo è stato il motore: fare un film che parli della banlieue senza nasconderne le violenze, ma aggregante, che non sia fonte di divisione tra comunità".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il cinema europeo non nazionale è particolarmente in vista questo mercoledì con la commedia Gli amanti passeggeri [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dello spagnolo Pedro Almodóvar (recensione - Pathé Films in 369 sale), Alps [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del greco Yorgos Lanthimos (miglior sceneggiatura a Venezia nel 2011 - recensione [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e intervista - A3 Distribution in 17 copie), Combat Girls [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco David Wnendt (Lola di Bronzo del miglior film e vincitore nelle categorie miglior sceneggiatura e miglior attrice - UFO Distribution in 19 copie), Il primo uomo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'italiano Gianni Amelio (intervista - Paradis Films in 50 cinema), la coproduzione belgo-franco-lussemburghese Dead Man Talking [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Patrick Ridremont (recensione - Atypik Films in 41 copie) e il film d'animazione tedesco Le petit corbeau di Ute von Münchow-Polh (Gebeka Films in 89 sale).

Tra le coproduzioni figurano El Premio di Paula Markovitch (che associa Messico, Francia, Polonia e Germania - premiato a Berlino nel 2011 - Zelig Films in 15 sale) e il lungometraggio israelo-francese Les Voisins de Dieu [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Meni Yaesh, scoperto l'anno scorso alla Settimana della Critica cannense (recensione - Sophie Dulac Distribution in 13 copie).

Si segnalano inoltre la commedia franco-belga Une chanson pour ma mère [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Joël Franka (The Walt Disney Company in 325 cinema) e altre tre produzioni francesi: Le Diable dans la peau [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del francese Gilles Martinerie (articolo - NiZ! in 5 cinema) e i documentari Pierre Rabhi au nom de la terre di Marie-Dominique Dhelsing e Paroles de conflits di Raphaël Beaugrand.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy