email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LISBON & ESTORIL FILM FESTIVAL 2013

Stop the Pounding Heart: la luce silenziosa

di 

- Il terzo documentario di Roberto Minervini porta la fede e la gioventù dell'America profonda al Lisbon & Estoril Film Festival

Stop the Pounding Heart: la luce silenziosa

L'America profonda è un universo strano. Nelle viscere del Nuovo Continente convivono la religione e la fede, l'allevamento e l'agricoltura, la natura… l'alcol, le armi e i cowboy. Il regista di documentari Roberto Minervini, nato in Italia ma residente a New York, ci ripropone questo universo nel suo terzo film, che dopo essere stato presentato al Festival di Cannes, approda ora in competizione ufficiale al Lisbon & Estoril Film Festival. Anche i suoi primi film, The Passage [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (2011) e Low Tide [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (2012), erano ambientati nei contesti rurali del Texas e ritraevano la vita dei suoi abitanti nel modo più intimo possibile. In Stop the Pounding Heart [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, una coproduzione tra Italia (Ondarossa Film), Belgio (Poliana Productions) e Stati Uniti, il suo stile contemplativo penetra ancor di più nei dettagli di una di queste vite fino a captare una luce insolita.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

La camera segue Sara, una ragazza cresciuta in una famiglia molto religiosa di allevatori di capre. Tra un'attività e l'altra della fattoria, a Sara viene insegnato come essere una moglie servizievole, obbediente e sottomessa all'uomo, retta e integra secondo le regole del cristianesimo. La tranquilla vita di Sara, circondata da fede, purezza e responsabilità, ha una svolta quando incontra Colby, giovane cavalcatore di rodeo, e il suo mondo fatto di divertimento, armi, ma anche fede. Minervini si introduce nello sguardo di Sara, che vuole scoprire che cos'è la vita. Sara comincia ad avere dubbi sulla vita che conduce, su quello che vuole, e su ciò in cui vuole credere; senza che tutto questo la allontani dai suoi doveri quotidiani. La crescita di Sara avviene davanti ai nostri occhi, senza fronzoli né ostacoli che ci impediscano di arrivare fino a lei; con un silenzio quasi continuo, tra il pesante e il leggero, tra la purezza e il fango. 

Minervini ritrae il “cuore in gola” di Sara standole attaccata, con pochi ma preziosi dialoghi e immagini potenti (una donna incinta che spara, il parto, il pic-nic sognante nel bosco, la croce che arde nella notte). Stop the Pounding Heart è un documentario intimo, tranquillo e sincero, che cerca quel bagliore etereo che Carlos Reygadas, ad esempio, captò alcuni anni fa nel suo eccellente Luz silenciosa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Un bagliore come quello che Sara cerca durante tutto il film.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.