email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ISTITUZIONI Spagna

González Macho rinuncia alla presidenza dell'Accademia… o forse no

di 

- Il prossimo 24 maggio si voterà per eleggere il nuovo presidente dell'Accademia del Cinema

González Macho rinuncia alla presidenza dell'Accademia… o forse no
Enrique González Macho all'ultima cerimonia dei Goya

“Voglio lasciare tutto quello che ha a che vedere con il cinema, compresa l'Accademia”. Con queste parole, riportate in un'intervista al quotidiano El País, il poliedrico (produttore, distributore, esercente…) Enrique González Macho ha dichiarato la sua volontà di non presentarsi alle elezioni per il presidente dell'Accademia di Cinema, che si terranno il prossimo 24 maggio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Quasi due mesi prima della fine del suo mandato, il prossimo 10 aprile, González Macho ha deciso di comunicare la sua decisione al Consiglio d'amministrazione dell'Accademia e mettere così in moto la macchina per la convocazione di nuove elezioni.

Ma in questa stessa intervista, il tuttora presidente dell'Accademia ha lasciato aperta la possibilità di tornare a presentarsi alle elezioni se il resto delle candidature dovessero sembrargli "strane e pericolose per l'Accademia", ha detto in modo enigmatico. Considerata la sua difesa dell'esercizio nelle sale come principale fonte di finanziamento per il cinema, alcuni media hanno collegato questa apertura alla possibile presenza di candidature contrarie a questo modello. “Non posso permettere che tanto lavoro finisca nel nulla", ha aggiunto.  

Il 2013 non è stato un anno facile per González Macho. Insieme allo stress mediatico che l'incarico comporta, la difficile situazione che vive il settore e i complicati rapporti con l'attuale Governo, ha visto il suo gruppo, che girava intorno alla casa di distribuzione Alta Films e ai cinema Renoir, ridursi quasi a niente. La prima ha chiuso dopo essere stata per tanti anni il riferimento per la distribuzione del cinema d'autore ed europeo in Spagna, mentre i secondi sono passati da 200 ad appena 40 sale.

Il Consiglio d'amministrazione dell'Accademia ha convocato le elezioni per la presidenza lo scorso 17 febbraio e ha concesso poco meno di due mesi di tempo per la presentazione delle candidature (fino al 10 aprile). Il 15 dello stesso mese, l'Accademia renderà pubblici i nomi dei candidati che parteciperanno alle elezioni.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.