email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM Svizzera

Sleepless in New York, il nuovo documentario di Christian Frei, presto sugli schermi

di 

- L’uscita in prima mondiale del nuovo documentario di Christian Frei, regista svizzero di fama internazionale, é prevista per il prossimo aprile

Sleepless in New York, il nuovo documentario di Christian Frei, presto sugli schermi

Christian Frei è considerato come uno dei documentaristi e cineasti contemporanei più innovativi e non sarà certo la sua ultima fatica, Sleepless in New York [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Christian Frei
scheda film
]
, a smentire la sua fama internazionale. A differenza degli altri suoi film, come per esempio War Photographer (nominato agli Oscar nel 2002 nella categoria documentari) o ancora The Giant Buddhas, che l’hanno portato ad addentrarsi in territori spesso pericolosi, remoti e segnati dai conflitti, per il suo ultimo documentario Frei sceglie invece come scenario l’immensa città di New York. Cosa ha spinto il nostro regista svizzero verso questo “cambiamento”? Forse una volontà di sperimentazone, una spinta verso dei territori a lui ancora sconosciuti e forse meno apparentemente tumultuosi ma per certi versi più intimi e personali. Come lui stesso afferma, New York è la location perfetta per analizzare i sentimenti devastanti legati alla rottura amorosa; una città al contempo ricca di stimoli creativi ma anche trappola per cuori infranti che si sentono alienati in una società fin troppo egocentrica. Non bisogna dimenticare che la grande mela è considerata come “la capitale dei singles”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Sleepless in New York è la cronaca di quel sentimento paralizzante e angosciante che marca inevitabilmente ogni rottura amorosa, ogni pena d’amore. Come spiega benissimo il nostro regista elvetico, questo soggetto non é mai stato seriamente affrontato da un punto di vista documentario forse perché considerato come futile o superficiale. Christian Frei non è di questo avviso e al contarario definisce i sentimenti legati alle pene di cuore come un fenomeno universale che non è solo riconducibile al periodo adolesceziale. Il regista si immerge nelle notti tormentate ed esaltate di alcuni tristi “cuori spezzati”, dominate da sentimenti contrastanti di dolore e di creatività. Il film mette in scena il difficile cammino che conduce i suoi eroi da un’attitudine autodistruttiva e a tratti disperata a una rinascita che li porterà (forse) verso una nuova forma di felicità.

Oltre ai suoi documentari, numerose volte premiati in prestigiosi festival internazionali (Space Tourist ha vinto il World Cinema Directing Award a Sundance), Christian Frei è stato anche presidente (dal 2006 al 2009) della Commissione per i film documentari svizzeri e da agosto 2010 è presidente della Swiss Film Academy.

Sleepless in New York è venduto nel mondo da Films Transit International.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy