email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Salvadori e Schoendoerffer fanno scintille

di 

- La commedia agrodolce Dans le cour e l'efficace thriller 96 heures si distinguono tra le 17 novità

Salvadori e Schoendoerffer fanno scintille
Dans le cour di Pierre Salvadori

Mentre Qu'est-ce qu'on a fait au Bon Dieu? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Philippe de Chauveron ha registrato un debutto clamoroso al box-office (1,15 milioni di entrate in cinque giorni - UGC Distribution), è in arrivo oggi un'ondata di 17 novità. Tra queste, la critica sostiene con entusiasmo la commedia sottile, burlesca e malinconica Dans la cour [+leggi anche:
trailer
intervista: Philippe Martin
scheda film
]
di Pierre Salvadori (leggi l'articolo e l'intervista al produttore Philippe Martin). Scoperto a Berlino in proiezione specile di gala e guidato dall'ottimo duo Catherine Deneuve - Gustave Kervern, il film è lanciato da Wild Bunch Distribution in 211 copie.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

ARP Sélection lancia in 365 copie la sua produzione 96 heures [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Quinto lungometraggio di Frédéric Schoendoerffer, rivelatosi con Scènes de crime (2000) e tornato alla ribalta con la prima stagione della serie Braquo, il film è interpretato dagli eccellenti Nils Arestrup e Gérard Lanvin. Scritta da Simon Michael e Philippe Isard, la sceneggiatura racconta il confronto tra un grande malvivente evaso e il capo della Brigata di Repressione del Banditismo che lo ha arrestato tre anni prima. Il primo rapisce il secondo e tenta di farlo parlare per scoprire chi lo aveva incastrato. "Quello che mi piaceva era il concetto di arresto al contrario, a porte chiuse", spiega il cineasta. "La guerra è nelle parole, sia quelle dette che quelle non dette. E' una guerra di nervi (...) Il film non è solo una corsa contro il tempo di un malvivente contro un poliziotto. E' anche una riflessione sul tempo, quello che resta a due uomini che sono al tramonto della loro vita".  

Da notare, tra i film francesi, anche Une rencontre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lisa Azuelos (LOL [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), con un colpo di fulmine tra Sophie Marceau e François Cluzet (distribuzione Pathé Films in 350 sale circa). Arrivano inoltre in cartellone Je m'appelle Hmmm [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
...
di Agnès Troublé detta Agnès b. (a Venezia nella sezione Orizzonti - leggi la recensione - A3 Distribution in 14 copie), il drammatico Un voyage [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Samuel Benchetrit (con Anna Mouglalis, Yann Goven e Céline Sallette - Epicentre Films in 19 copie) e i documentari La ligne de partage des eaux di Dominique Marchais (Les Films du Losange) e Les 3 vies du chevalier di Dominique Dattola (Cinéode Distribution).

Si distinguono inoltre altri due lungometraggi presentati alla Quinzaine des réalisateurs cannense 2013: la produzione svizzera After the Night [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Basil da Cunha
scheda film
]
del portoghese Basil Da Cunha (Capricci Films in 15 copie) e The Summer of Flying Fish [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della cilena Marcela Said (distribuito dal suo coproduttore francese Cinéma Defacto in 18 copie). Sono della partita, infine, un altro titolo svizzero (Avanti di Emmanuelle Antille - pointligneplan in due sale) e due coproduzioni francesi: la prima con il Pakistan e la Turchia (Noor [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Cagla Zencirci - Guillaume Giovanetti -  distribuzione Zootrope Films), la seconda con la Palestina (Girafada [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rani Massalha - coproduzione Mact - Pyramide Distribution).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy