email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Semaine de la Critique

di 

- Sulle 430 opere visionate da Claire Clouzot e il suo team, ne sono state scelte 7 tra cui 3 film europei

Semaine de la Critique

Svelato ieri il programma della 42ma Semaine de la Critique che si svolgerà dal 15 al 23 maggio in occasione del Festival di Cannes.
430 opere prime e seconde del mondo intero sono state viste dalla direttrice Claire Clouzot e dal suo team, per arrivare alla selezione di 7 lungometraggi, tra cui vi sono 3 film europei: Elle est des nôtres e Depuis qu'Otar est parti rispettivamente delle francesi Siegrid Alnoy e Julie Bertuccelli, quest’ultima coprodotto anche dal Belgio e Reconstruction del danese Christoffer Boe.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

In competizione ci sono anche: l’americano Allan Mindel, il canadese Bernard Edmond, il cubano Enrique Colina e l’iraniano Mamad Haghighat. Sui 7 selezionati, sei film sono in lizza per la Camera d’Or che premia il miglior primo film di tutte le sezioni del Festival di Cannes.
In chiusura della Semaine, una proiezione speciale dell’italiano B.B. e il cormorano del giovane Edoardo Gabbriellini.

Sul versante dei cortometraggi, cinque registi europei venuti da Svezia, Spagna, Francia e Norvegia dominano la selezione di 7 film.
Sostenuta per la prima volta dal Programma Media dell’Unione Europea, la 42ma Semaine de la Critique ha un padrino d’eccezione, Marin Karmitz, e svelerà senza dubbio i cineasti da seguire poiché i selezionatori hanno annunciato un programma deliberatamente “fuori dai sentieri battuti”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy