email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LES ARCS 2016

Film di qualità e donne registe per Les Arcs

di 

- Il Festival del Cinema Europeo di Les Arcs ha annunciato il programma della sua 8a edizione che si svolgerà dal 10 al 17 dicembre 2016

Film di qualità e donne registe per Les Arcs
Home di Fien Troch

Divenuto un appuntamento imperdibile per i professinisti della settima arte del Vecchio Continente, il Festival del Cinema Europeo di Les Arcs ha annunciato il programma della sua 8a edizione (dal 10 al 17 dicembre 2016).

Otto prime francesi figurano nel menù della competizione ideato dal direttore artistico Frédéric Boyer e i 10 lungometraggi in lizza per la Freccia di Cristallo 2016 presenteranno un bel "best of" del cinema d’autore europeo attuale con titoli passati per Venezia (Home [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fien Troch
scheda film
]
della belga Fien Troch che ha vinto alla Mostra il premio della regia della sezione Orizzonti), Locarno (Glory [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Petar Valchanov
intervista: Petar Valchanov, Kristina …
scheda film
]
del duo bulgaro Kristina Grozeva - Petar Valchanov apprezzato in competizione e L'indomptée [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Caroline Deruas
scheda film
]
della francese Caroline Deruas a Cineasti del presente), Karlovy Vary (il premiato Zoology [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ivan I. Tverdovsky
scheda film
]
del russo Ivan Tverdovsky), Zurigo (Miséricorde [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fulvio Bernasconi
scheda film
]
dello svizzero Fulvio Bernasconi) e Toronto: Layla M. [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’olandese Mijke de Jong, Pyromaniac [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Erik Skjoldbjærg
scheda film
]
del norvegese Eric Skjoldbjaerg,The Fixer [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adrian Sitaru
intervista: Tudor Aaron Istodor
scheda film
]
del rumeno Adrian Sitaru, Clair obscur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della turca Yesim Ustaoglu e Lady Macbeth [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: William Oldroyd
scheda film
]
dell’inglese William Oldroyd (che ha anche vinto il premio FIPRESCI in competizione a San Sebastian).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Quest’anno, il festival ha deciso di dedicare un focus a dieci registe europee che verranno a parlare della loro visione del cinema e di cui sarà proiettato un film: le francesi Houda Benyamina (Divines [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Houda Benyamina
scheda film
]
) e Rachel Lang (Baden Baden [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), l'austriaca Jessica Hausner (Lourdes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jessica Hausner
scheda film
]
), l'irlandese Rebecca Daly (Mammal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), l'italiana Laura Bispuri (Vergine giurata [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Laura Bispuri
scheda film
]
), la tedesca Veronica Franz (Goodnight Mommy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Severin Fiala e Veronika …
scheda film
]
), l’ungherese Agnes Kocsis (Fresh Air [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), la sudafricana che lavora in Germania Pia Marais (Layla Fourie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), la lituana Alanté Kavaïté (The Summer of Sangaile [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alanté Kavaïté
scheda film
]
) e l’olandese Nanouk Leopold (Brownian Movement [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Una nuova generazione di registe che sarà messa in luce anche con tavole rotonde, uno studio, dei laboratori e una masterclass che sarà animata da una di loro.

L'ospite d’onore di questa edizione 2016 del festival sarà il regista francese Bertrand Bonello che terrà una masterclass e avrà carta bianca per presentare tre film a sua scelta.

La sezione "Hauteurs" permetterà di ammirare Belle Dormant [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ado Arrietta
scheda film
]
dello spagnolo Ado Arrieta, It's Not the Time of My Life [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Szabolcs Hajdu
scheda film
]
dell’ungherese Szabolcs Hajdu, Il sogno di Francesco [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del duo Renaud Fély - Arnaud Louvet, Orpheline [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Arnaud des Pallières
scheda film
]
del francese Arnaud des Pallières, Quit Staring at My Plate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hana Jušić
scheda film
]
della croata Hana Jusi e The Last Family [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dawid Ogrodnik
scheda film
]
del polacco Jan Matuszynski.

Nel programma "Playtime" figurano Indivisibili [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Edoardo de Angelis
scheda film
]
dell’italiano Edoardo De Angelis, King of the Belgians [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jessica Woodworth, Peter B…
scheda film
]
del duo Jessica Woodworth - Peter Brosens, The Oath [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell’islandese Baltasar Kormakur, tre film firmati da francesi (Jamais contente [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Emilie Deleuze, Primaire [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Hélène Angel e Une vie ailleurs [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Peyon), la produzione franco-belga Paris pieds nus [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dominique Abel, Fiona Gordon
scheda film
]
del duo Fiona Gordon - Dominique Abel e La comune [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thomas Vinterberg
scheda film
]
del danese Thomas Vinterberg che chiuderà il festival.

Da segnalare una novità del 2016 con la creazione di una sezione dedicata al documentario e che include fra gli altri Eat that Question - Frank Zappa in His Own Words [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Thorsten Schütte, il film norvegese Magnus [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Benjamin Ree, Le Concours [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della francese Claire Simon e la produzione olandese Ants on a Shrimp di Maurice Dekkers.

Tra le proiezioni speciali spicca la sezione "Frayeurs" con l’ormai celebre Grave [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Julia Ducournau
scheda film
]
della giovane francese Julie Ducourneau, Dans la forêt [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Gilles Marchand e Cave [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del norvegese Henrik Martin Dahlsbacken. Vi si aggiungono i documentari Une jeune fille de 90 ans [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Valeria Bruni Tedeschi - Yann Coridian e While They Match di Jake J. Smith. Da notare anche nel programma dedicato alle scuole, Little Wing [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della finlandese Selma Vilhunen e un cine-dibattito rivolto al pubblico giovane sul film Layla M.

Il tutto senza dimenticare gli eventi professionali, su cui torneremo nel dettaglio, con i 20 progetti del Village des Coproductions, i 15 film del Work In Progress, un focus sul Québec, il Music Village Pro, workshop, dibattiti e il Sommet Distributeurs Exploitants (con 11 lungometraggi in programma tra cui Les derniers Parisiens di Hamé & Ekoué e Tramontane [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del libanese Vatche Boulghourjian).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy